Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Gal del Ducato, prorogati i vertici fino all’autunno

Dopo le critiche dei sindaci di collina e di montagna (con l’appoggio della Camera di Commercio) si prende tempo

Marco Crotti

Sono stati prorogati fino al prossimo autunno i vertici del “Gal del Ducato”, un’organizzazione no profit per promuovere la gestione a livello locale dei programmi di sviluppo delle aree rurali. Spetta al Gal l’elaborazione della Strategia di Sviluppo Locale (SSL) e del Piano di Azione Locale (PAL) per le aree in cui opera. Il Gal è infatti il soggetto responsabile, nei confronti della Regione di competenza, dello Stato Italiano e dell’Unione Europea, dell’attuazione della Strategia di Sviluppo e del corretto utilizzo dei relativi finanziamenti. Il Gal del Ducato è stato costituito il 29 maggio 2015 da 32 soci pubblici e privati, con lo scopo di gestire la realizzazione di progetti indirizzati allo sviluppo economico del territorio delle province di Parma e Piacenza. I sindaci di collina e di montagna del territorio Piacentino avevano chiesto un rinvio, riferendo di non essere interpellati dai soci privati per la designazione della nuova governance. Si parla infatti della nomina dell’ex presidente di Confindustria Alberto Rota al posto di Crotti. La scelta dei nuovi responsabili sarebbe dovuta emergere in questi giorni. Dopo la levata di scudi dei sindaci e della Camera di Commercio, il rinnovo dei cinque membri e l’elezione del presidente – attualmente il ruolo è ricoperto da Marco Crotti di Terrepadane – è stato spostato entro la fine di novembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gal del Ducato, prorogati i vertici fino all’autunno

IlPiacenza è in caricamento