Politica

«Gasolio agevolato, a rischio il reddito delle imprese agricole»

Il senatore Pisani (Lega): «Stimato un aumento dei costi tra il 20 e il 40%. Lavoreremo per scongiurare questa ennesima batosta all’agricoltura»

«Lavoreremo per scongiurare il rischio che il Governo tolga gli sgravi fiscali concessi agli agricoltori per acquistare il gasolio agevolato. Sarebbe l’ennesimo colpo all’agricoltura italiana dopo i dazi Usa». Lo afferma il senatore della Lega, Pietro Pisani, sostenendo l’appello delle organizzazioni agricole preoccupate del possibile aumento dei costi di produzione per le imprese. «Secondo alcune stime - spiega Pisani - i costi potrebbero lievitare tra il 20 e il 40 per cento. Un aumento non indifferente che ridurrebbe la marginalità delle aziende e potrebbe riflettersi anche in un aumento dei prodotti per i cittadini. Il Governo si contraddice: da una parte dà il bonus verde e dall’altra azzera i benefici facendo rincarare il gasolio, rendendo così più difficile è costoso il lavoro di intere filiere».

A Piacenza, la meccanizzazione agricola è avanzata, basti pensare a una coltura come quella del pomodoro, la cui raccolta è tutta automatizzata; oppure all’acqua per l’irrigazione prelevata dai pozzi o dai canali, che necessita di pompe azionate dai trattori.

Pisani ricorda, infine, come «siano necessari i controlli sull’uso del gasolio agevolato. In alcune regioni, purtroppo, questo carburante viene usato o rivenduto per le auto e i camion».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Gasolio agevolato, a rischio il reddito delle imprese agricole»

IlPiacenza è in caricamento