Gestione profughi Asp: «Dietro il traffico di immigrati c'è un giro d'affari»

Forza Nuova Piacenza: «Da oggi, casualità, la gestione dei profughi sarà propriamente del Comune che, come braccio operativo, si avvarrà dell'Asp Citta di Piacenza, di cui e proprietario al 95%»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

«Accoglienza e anche stringersi la mano e siglare l'accordo». Cosi commenta fiero l'assessore al welfare.

«Da oggi, casualità, la gestione dei profughi - si legge in una nota di Forza Nuova Piacenza - sarà propriamente del Comune che come braccio operativo si avvarrà dell'Asp Citta di Piacenza, di cui e proprietario al 95%. L'obiettivo sarebbe lo stesso, quello che millanta da tempo ormai, cioè accogliere e dare assistenza ai rifugiati che scappano dalla guerra. La madrina che ha reso possibile questa soluzione è Unicoop, grazie ad una delibera dell'aprile scorso, approvata solo con quattordici voti. Una giunta che giorno dopo giorno ha perso credibilità e consensi tra i piacentini, basata su puro autoritarismo e che usa mezzi coercitivi per imporre delibere, attuazioni a proprio favore».

«Le considerazioni che seguono - prosegue la nota - si fondano su concezioni di fatto e che non possono che essere commisurate ad personam. La credibilità di Asp è minata da un buco di bilancio, col suo attuale presidente, consulente abituale di appaltatori. Lo studio presentato per la delibera e sul quale si basa la tesi dell'amministrazione, è stato redatto, fatalità, da un componente del collegio sindacale di Unicoop. L'assessore al welfare, prima di divenirlo, era dipendente di Unicoop, il consigliere Borotti, figura influente nel Pd piacentino, è anche direttore di Unicoop».

«Dietro un traffico di immigrati e profughi - conclude Forza Nuova Picenza - c'è un vero e proprio giro d'affari e da qui si evince l'accanimento delle istituzioni contro le sole famiglie Italiane. Oggi la politica e le cooperative sono strettamente intrecciate, il gioco è più complesso e s'intuisce il torbido. Forza Nuova continuerà a lottare contro questa giunta che mina da anni il presente e il futuro degli Italiani». 

Torna su
IlPiacenza è in caricamento