rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
La presa di posizione

Giardini Margherita, Zandonella: «Non si butti via il lavoro fatto in 5 anni»

Il consigliere comunale leghista dopo la riapertura di uno dei cancelli: «I bambini frequentavano già i giardini negli ultimi tempi»

A seguito della riapertura di uno dei cancelli chiusi dei Giardini Margherita, interviene il consigliere comunale della Lega Luca Zandonella. «L'amministrazione comunale a guida Katia Tarasconi al momento si è distinta per le numerose belle foto ed i momenti festanti sul nulla: organizzare addirittura un'inaugurazione per la riapertura di un cancello è veramente grottesco e fa capire quanto ci sia poca sostanza. Ma il fattore più importante è quello della potenziale pericolosità di questa scelta: la precedente amministrazione aveva deciso di chiudere tre dei cinque cancelli in accordo con le Forze dell'Ordine, per poter controllare meglio questi bellissimi giardini. Faccio presente - continua il consigliere - che uno dei cancelli rimasti sempre aperti è a circa 70 metri dall'ingresso della Scuola Alberoni: di cosa stiamo parlando quindi? Dalle dichiarazioni del sindaco, pareva che i bambini non potessero frequentare il parco a causa di un cancello chiuso. Invece, e per fortuna, anche negli anni scorsi i bambini hanno frequentato i Giardini Margherita e la Scuola è stata anche coinvolta in diversi progetti. Ovviamente non sono bastati solo tre cancelli chiusi per migliorare la sicurezza in questa area verde, ma sono stati necessari una serie di interventi a 360°: sono stati aumentati i controlli in collaborazione con le Forze dell'Ordine, sono stati installati i divisori anti-bivacco sulle panchine, sono state organizzate tantissime iniziative, come la festa della Polizia di Stato, il Festival dei Ragazzi, numerose attività nell'ambito del progetto "Giardini da Vivere" (con tante associazioni coinvolte), serate musicali e molto altro. I fatti ci hanno dato ragione: gli episodi di cronaca nera si sono quasi azzerati, la situazione è nettamente migliorata, tanto che è nata una bellissima collaborazione con la Parrocchia San Savino, che ormai da quattro estati organizza il Grest con centinaia di bambini tranquilli ed in sicurezza nel parco: chi l'avrebbe mai detto qualche anno fa? Auspico quindi - conclude Zandonella - che la nuova amministrazione non continui a demolire quanto di buono fatto dalla precedente, che con tanta fatica ed impegno aveva riportato la normalità nei Giardini Margherita, perché ci vuole davvero poco a tornare alla situazione di qualche anno fa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardini Margherita, Zandonella: «Non si butti via il lavoro fatto in 5 anni»

IlPiacenza è in caricamento