Gibertoni (Misto): «Individuare un’altra area per il nuovo ospedale»

Per la consigliera la Regione dovrebbe evitare ulteriore consumo di suolo agricolo: «Nell’area si trova un’oasi agricola naturalistica che verrebbe, di fatto, cancellata»

«No al consumo di suolo agricolo. Urge individuare un’altra area per il nuovo ospedale di Piacenza». Giulia Gibertoni (Misto), con un’interrogazione rivolta al governo regionale, chiede di valutare soluzioni alternative. Nell’area prescelta per la costruzione della nuova struttura, spiega la consigliera, denominata Farnesiana 6, «si trova un’oasi agricola naturalistica che verrebbe, di fatto, cancellata Gibertoni-2(l’appezzamento, esteso per circa 20 ettari, è in coltivazione biologica certificata dal 2002 ed è contornato da circa 2.200 metri di siepe arboreo-arbustiva formata da specie autoctone)». Questi terreni, inoltre, prosegue, «si trovano in una zona a rischio di esondazione del rio Riello, come accaduto nel novembre 2010 (durante la piena oltre a riempirsi tutte e tre le casse d’espansione presenti nell’area furono coperti dall’acqua i terreni in cui dovrebbe sorgere il nuovo ospedale)».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un’alternativa, invece, rimarca la capogruppo, potrebbe essere «quella dell’area 5 ‘podere Cascine’, terreno all’interno della tangenziale e già edificabile (classificato urbanisticamente a destinazione commerciale e residenziale), oltre a essere adiacente all’uscita dell’autostrada». Un’area (già presa in considerazione) che però, evidenzia, «non presenta le caratteristiche di flessibilità per eventuali future espansioni, che evidentemente già si prospettano». «Se si crede davvero alla rigenerazione urbana in chiave ecologica e se si crede davvero che il suolo sia una risorsa preziosa e non rinnovabile - conclude Giulia Gibertoni - la Regione Emilia-Romagna dovrebbe evitare ulteriore consumo di terreni agricoli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

  • «Ritrovo di pregiudicati», il questore chiude il bar Baraonda: «Pericolosità sociale»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento