Giorni contati per lo scheletro di cemento alla “Madonnina”: pronta la demolizione

L’accordo tra il Comune e la società “Macro Srl” porterà alla realizzazione di due negozi da 2.100 e 800 metri quadrati, un parcheggio e un’area verde

lo scheletro alla Madonnina

Giorni contati per lo scheletro di cemento dietro il centro commerciale Galassia di Piacenza. La struttura abbandonata e in stato di degrado da tempo, tra le brutture più conosciute dai piacentini, avrà ancora vita breve: è prevista entro novembre la sua demolizione. L’area – situata tra via Goitre e via Gorgni nella zona della "Madonnina" - sarà recuperata: il fabbricato esistente demolito, per permettere la costruzione di un nuovo fabbricato ad uso commerciale. Dietro questo recupero c’è la società sarda Macro Srl (con sede a Sestu, Cagliari), che intende costruire un nuovo fabbricato a destinazione commerciale e residenziale. Macro un anno fa ha chiesto l'autorizzazione dell'apertura di una media struttura non alimentare della superficie di vendita di 822 metri quadrati in via Goitre e di 2147 metri quadrati di un’altra media struttura non alimentare, sempre su via Goitre. La società – che si occupa di prodotti per l’ufficio, giocattoli, articoli da regalo e cartoleria - intende dare lavoro in questi due negozi a 20 persone. Il nuovo insediamento sarà inferiore, come occupazione di suolo, al precedente, in stato di degrado da una ventina d'anni.

Il Comune di Piacenza si impegna in seguito a monetizzare la concessione per 20 anni di un parcheggio a favore della società Macro srl di 2600 metri quadrati, antistante i due negozi, come area di sosta per l’attività produttiva della società e per la collettività, con costi di realizzazione a carico della società stessa. Alla scadenza dei 20 anni Macro srl o i suoi eredi potranno procedere a richiedere il rinnovo della concessione dell'area per parcheggi senza corrispondere alcun canone al Comune. Il Comune concede inoltre di realizzare sull'area di proprietà comunale lo svincolo viabilistico su via Goitre compreso l'area verde e la viabilità di accesso dei mezzi diretti al deposito della nuova struttura commerciale. La società sarda si impegna invece, oltre a realizzare il parcheggio da 2600 metri quadrati, a completare l’area verde da 12mila metri quadrati e versare 266mila euro per i parcheggi, oltre ad altri oneri di urbanizzazione per  475mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento