Politica

Corteo via Roma, Giovani Padani: «Noi primi a scendere in strada. Basta buonismi»

Zandonella: «Ogni manifestazione pacifica che reclama quanto noi chiediamo da anni - presidi fissi, meno buonismo e regole valide per tutti - avrà il nostro ideale appoggio. Alla politica dei ghetti del centrosinistra opponiamo la politica delle regole»

“In anni ‘non sospetti’ la Lega Nord fu la prima a scendere in strada in via Roma per richiamare l’attenzione sul tema sicurezza. Il nostro allarme rimase inascoltato e la questione è esplosa. Chiunque oggi sostenga questa nostra battaglia è quindi il benvenuto e siamo pronti a dialogare per convergere su obiettivi comuni: stop al buonismo e politiche di ‘tolleranza zero’”. A dirlo è il coordinatore provinciale dei Giovani Padani Luca Zandonella, alla vigilia della manifestazione ultras in via Roma, fissata domani.

“Ogni manifestazione pacifica che reclama quanto noi chiediamo da anni – presidi fissi, meno buonismo e regole valide per tutti – avrà il nostro ideale appoggio.

Alla politica dei ghetti del centrosinistra opponiamo la politica delle regole. Registriamo il clamoroso passo indietro del rifondarolo Carlo Pallavicini, primo oppositore delle nostre ‘passeggiate per la sicurezza’ e oggi sostenitore del “superamento dell’approccio buonista”. Si sveglia troppo tardi. Si batta il petto e mediti sulle enormi responsabilità che la ‘sua’ sinistra ha avuto nel consegnare un quartiere all’isolamento, al degrado e alla ghettizzazione, negando quell’integrazione che solamente il rispetto delle leggi e delle consuetudini può dare”.   

UNIONE PADANA - Riguardo la manifestazione di via Roma prevista per domani pomeriggio, Interviene in una nota Luigi Ferraroni segretario provinciale di UP Piacenza: -"Sono contento che i giovani padani appoggino la manifestazione di domani. Purtroppo mperò, dovrebbero capire che la lega non ha mai mantenuto alcuna promessa, difatti, siamo in queste condizioni dopo vent'anni di governo lega e Maroni ministro degli interni. Non ho niente contro Zandonella nè tantomeno contro i giovani padani, ma devono aprire gli occhi, perchè sono loro a metterci la faccia per le prese in giro dei poteri forti all'interni della lega. Unione padana ci sarà con gli ultrà. Per Piacenza e per i Piacentini."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo via Roma, Giovani Padani: «Noi primi a scendere in strada. Basta buonismi»

IlPiacenza è in caricamento