Politica

Giovani Padani: «Nessun finto profugo a Castellarquato»

I giovani della Lega Nord sottolineano l’impegno del consigliere comunale di maggioranza a Castellarquato Umberto Boselli. La struttura “Tenuta Giarola” rinuncia ad accogliere una decina di profughi

Esultano i Giovani Padani di Piacenza dopo la notizia della rinuncia della struttura "Tenuta Giarola" di Castellarquato ad accogliere decine di profughi. Con un comunicato i giovani leghisti spiegano la vicenda e la conclusione a cui si è arrivati. «A Castellarquato non arriverà nessun clandestino delle operazioni "Mare Nostrum" e "Triton" - esordisce il coordinatore provinciale MGP Luca Zandonella - e questo grazie al grande impegno e lavoro sottotraccia del consigliere comunale di maggioranza Umberto Boselli. La prefettura, infatti, voleva scavalcare la volontà popolare tramite un accordo con un privato, fregandosene del secco no ricevuto dal Comune. Da oltre due settimane però Boselli stava lavorando per trovare una soluzione per non farli arrivare, incontrando direttamente sia il privato che il comitato di cittadini che si opponeva all'arrivo. Grazie quindi alle molte pressioni ricevute e vedendo il malcontento dei cittadini di Castellarquato, il privato per fortuna ha cambiato idea. Ma questo non sarebbe stato possibile senza il continuo interesse e la perseveranza del nostro consigliere, che ha ottimamente rappresentato i Giovani Padani nelle istituzioni: questo è un chiaro caso di concretezza nel risolvere un potenziale problema, cioè il classico "passare dalle parole ai fatti". I cittadini arquatesi ringraziano».

Sul tema interviene anche il consigliere regionale Matteo Rancan: «Come già successo nel mio paese, Cortemaggiore, grazie all'impegno della Lega Nord in amministrazione comunale i finti profughi non sono arrivati sul territorio. I comuni che stanno ospitando gli immigrati a nostre spese sono governati dalla sinistra, il PD insieme al prefetto si preoccupa di trovare alloggi a persone sbarcate ieri mattina, dimenticandosi che prima di loro ci sono tanti piacentini colpiti dalla crisi che godrebbero volentieri delle stesse condizioni riservate a loro. Visto che sono così generosi, perchè non li ospitano anche direttamente nelle stanze inutilizzate della prefettura e nelle sede del PD? Ricordo che tutto ciò ovviamente è possibile "grazie" agli ordini del governo Renzi, che sta permettendo una autentica invasione di massa; perfino il ministro spagnolo Fernandez Diaz ha lanciato l'allarme secondo il quale nel 2015 "in Italia sbarcheranno più di 200mila clandestini": la Spagna difende giustamente i confini, la coppia Renzi-Alfano invece aiuta gli scafisti. La Lega Nord si continuerà ad opporre senza se e senza ma a questa gigantesca vergogna. A Castellarquato abbiamo dato una piccola dimostrazione di che pasta sono fatti i Giovani Padani».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani Padani: «Nessun finto profugo a Castellarquato»

IlPiacenza è in caricamento