Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Girometta (Fi): «Perché Lega Coop non ha aiutato i soci Indacoo?»

L’intervento del consigliere comunale di Forza Italia Maria Lucia Girometta sulla cooperativa Indacoo, attualmente in concordato preventivo

«Quando esistono problemi cosi grandi – scrive in una nota il consigliere comunale di Forza Italia Maria Lucia Girometta - che investono centinaia di famiglie e nessuno, tranne il Comitato nato per tutelare i soci,  nè  Lega Coop nè la politica intervengono, non si può rimanere inermi ! E' nota alla città la vicenda della Cooperativa di Abitazione Indacoo, nata dall'unione della Coop Piacenza 74 con Coop Valdarda, che si trova in procedura di concordato preventivo omologato dal Tribunale (che scade il 31 luglio prossimo), in attesa  di una ormai inevitabile risoluzione fallimentare.

Già da anni e soprattutto negli ultimi mesi del 2015 i miei interventi in merito al caso sono stati eloquenti; infatti affermavo che «Considerando che la Lega Coop è intervenuta con un aiuto economico in altre realtà di crisi identiche a quella della Indacoo non si comprende un differente trattamento. Né si può ignorare che chi apriva i libretti sociali, lasciando i propri risparmi, lo abbia fatto nella convinzione, generata dal sistema cooperativo, di una sicurezza maggiore rispetto ad altre forme di risparmio» Sicuramente la grave crisi del settore edilizio e immobiliare ha coinvolto migliaia di aziende, tra cui molte nel settore cooperativo, con effetti devastanti. Tale crisi ha interessato numerose famiglie di Piacenza, in quanto le stesse hanno affidato alla Indacoo i loro risparmi, circa 2.800.000,00 euro, e le famiglie assegnatarie di appartamenti sono 200. 

Oggi sul quotidiano leggo che la presidente del Comitato Paola Parmigiani annuncia una manifestazione per domani, giovedì 30 giugno, alle ore 15, davanti alla sede della Legacoop. Bene!  Il Comitato fa appello «al dovere etico delle Istituzioni e delle forze politiche perché sostengano in questo percorso le centinaia di famiglie coinvolte, invitando a non accettare offensive logiche di subalternità territoriale».

Il 18 novembre scorso  pare che anche il sindaco di Piacenza abbia incontrato il "Comitato di difesa soci Indaco" ma sembra che nulla si è di fatto risolto. Non dimentichiamoci che Pc74 è stata un'importante interlocutrice delle Amministrazioni comunali per le politiche sociali abitative e di sviluppo del territorio! Sottolineo nuovamente che è grave è il fatto che la Lega Coop è intervenuta con un aiuto economico in altre realtà di crisi identiche a quella della Indacoo e non si comprende questo differente trattamento».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Girometta (Fi): «Perché Lega Coop non ha aiutato i soci Indacoo?»

IlPiacenza è in caricamento