rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Giunta Barbieri, si è dimesso l’assessore ai lavori pubblici Paolo Garetti

Altro scossone in Comune: ha rassegnato le sue dimissioni l’assessore Garetti (in rappresentanza della lista civica "Prima Piacenza"). Garetti: «Non c’è fiducia da entrambe le parti e non condivido come il sindaco attua il programma elettorale». Dopo la revoca delle deleghe a Polledri viene a mancare un secondo tassello della Giunta Barbieri

Si è dimesso nel pomeriggio del 19 ottobre l’assessore Paolo Garetti. Rappresentante in Giunta della lista civica del sindaco Patrizia Barbieri “Prima Piacenza”, Garetti aveva le deleghe ai lavori Paolo Garetti-11pubblici, manutenzione e qualità del patrimonio comunale, progetti speciali di valorizzazione patrimoniale, impiantistica sportiva, sviluppo dei progetti Smart City. Ha rassegnato le sue dimissioni nel pomeriggio: il feeling tra il sindaco Barbieri e l’assessore – nella passata consigliatura esponente della civica “Sveglia!” tra i banchi della minoranza – non è mai scattato. Da tempo si vociferava di una possibile revoca delle deleghe da parte del primo cittadino nei suoi confronti. Garetti ha anticipato le mosse future del sindaco e ha rimesso il suo mandato. Si è arrivati al punto di rottura. Termina così la sua esperienza nella Giunta Barbieri. «Ho preso atto – è quanto ha comunicato Garetti al primo cittadino nella lettera inviata oggi - con rammarico che è venuto meno il reciproco rapporto fiduciario e, non condividendo le modalità politiche con le quali lei (si rivolge direttamente al sindaco Patrizia Barbieri, nda) intende attuare il programma elettorale, rassegno – in modo irrevocabile e con effetto immediato – le dimissioni da tutte le deleghe assegnatemi».

Nel giro di tre giorni viene a mancare un secondo componente della squadra amministrativa scelta dal sindaco solo un anno e mezzo fa, dopo che Barbieri ha tolto le deleghe all’assessore leghista Massimo Polledri (cultura, turismo, famiglia, sport), accusato di "eccessi di personalismo" dal sindaco e protagonista di una serie di commenti sul progetto Terrepadane che non sono stati apprezzati dal primo cittadino. Ancora a rischio un terzo membro della Giunta: l'assessore al centro storico, al demanio e alla valorizzazione del lungo Po Filiberto Putzu, in quota Forza Italia. Anche lui risulta sulla graticola. Polledri è stato revocato, Garetti ha preferito anticipare il sindaco. Rimane ancora da capire il destino di Putzu. 

Polledri fuori, la Lega chiede di rivedere le deleghe della Giunta: «Più peso per noi»
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Barbieri, si è dimesso l’assessore ai lavori pubblici Paolo Garetti

IlPiacenza è in caricamento