rotate-mobile
Un nuovo assessore?

Giunta Barbieri, vicina la nomina di un nuovo assessore donna

L’intenzione del sindaco era di mantenere l’attuale assetto dopo le dimissioni di Opizzi. Occorre però rispettare le “quote rosa” in Giunta: atteso un parere dalla Regione

Potrebbe cambiare nuovamente l’assetto della Giunta Barbieri. Nei giorni scorsi l’assessore all’urbanistica Erika Opizzi aveva rassegnato le sue dimissioni in seguito all’inchiesta, aperta dalla Procura di Piacenza, sugli appalti pubblici. Il sindaco Patrizia Barbieri si era tenuta per sé la delega, con l’intenzione di mantenerla fino al termine del mandato (tra maggio e giugno si andrà al voto). Però a Palazzo Mercanti ci si è chiesti se, a tre mesi di scadenza dall’appuntamento elettorale, fosse necessario aggiungere un assessore donna in squadra, per rispettare le “quote rosa”.

Negli uffici del Comune è stato posto il problema. Un primo parere offerto dalla Regione Emilia-Romagna avrebbe consigliato l’Amministrazione a provvedere ad aggiungere una componente per rispettare il principio del 40%. Sono in corso ulteriori verifiche da parte dell’ufficio legislativo della Regione. Il sindaco Barbieri ha chiesto certezze sulla norma: nei prossimi giorni è atteso il responso.

Attualmente gli amministratori “in rosa”, oltre ovviamente al sindaco, sono la vice Elena Baio e Federica Sgorbati, assessore ai servizi sociali.

Qualora fosse confermata la necessità di rispettare le quote rosa, la squadra andrà rimpolpata. Difficile che il sindaco possa affidare una delega così delicata come l’urbanistica ad un assessore che rimarrà in carica soltanto tre mesi. Nel caso in cui Barbieri fosse obbligata ad aggiungere una donna alla sua squadra, procederebbe con un rimpasto di deleghe, tenendosi quella all’urbanistica e affidando al nuovo assessore, altri compiti.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Barbieri, vicina la nomina di un nuovo assessore donna

IlPiacenza è in caricamento