Giunta in ritiro alle prese con il bilancio: «In futuro difficoltà oggettive sui conti»

Prima giornata di ritiro a Groppallo di Farini per la giunta Dosi. Il sindaco: «Meravigliati di quanti obiettivi stiamo coltivando nonostante il difficile momento storico». I progetti discussi

Si è partiti dai numeri per analizzare la situazione passata e attuale e programmare l’immediato futuro. È dalle cifre di bilancio che l’Amministrazione riparte per l’ultimo giro di pista, in vista del termine del mandato della prossima primavera. È andato in archivio il primo dei due giorni di ritiro della giunta Dosi all’albergo dei Fratelli Salini di Groppallo, nel comune di Farini. Raggiunto a fine giornata – dopo un confronto con gli assessori durato diverse ore sia nella mattina che nel pomeriggio - è lo stesso sindaco a illustrare i temi chiave discussi durante la due giorni programmatica. «La situazione attuale è di difficoltà – spiega Dosi -, non ci sono margini di miglioramento sotto il profilo dei numeri. Registreremo un disavanzo di quasi mezzo milione di euro per il bilancio 2016, non so che passivi potranno emergere nel prossimo triennio 2017-2019: ci saranno delle difficoltà oggettive ad amministrare l’ente». Il sindaco, riportando l’analisi dell’assessore al bilancio Luigi Gazzola, confronta il suo mandato con quello degli “anni d’oro” dell’Amministrazione Reggi. Le entrate fiscali del primo mandato di Reggi (2002-2007) erano di 490 milioni di euro, mentre nel secondo mandato dal 2007 al 2012 erano di 478. «Oggi siamo a 448 milioni. Però le spese sono passate da 634 milioni della prima giunta Reggi agli odierni 548 e abbRitiro di giunta 2016 a Groppallo - IlPiacenzaiamo diminuito il debito dell’ente da 68 milioni a 26 milioni. Gli oneri di urbanizzazione sono invece passati da 34 milioni a 16.

Dopo le note dolenti del bilancio, si è discusso di altri temi.«L’assessore al welfare Stefano Cugini – spiega il primo cittadino – negli ultimi mesi ha cercato di proporre progetti a costi contenuti in grado di aumentare l’offerta dei nostri servizi sociali. Nel frattempo possiamo dirci soddisfatti: a gennaio 2017 sarà pronto l’asilo internazionale e dal prossimo anno scolastico anche il Vaiarini. Ricordo invece a dicembre di quest’anno l’apertura dell’emporio solidale voluto dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano: noi ci metteremo l’organizzazione». 

Spazio anche alla cultura e all’assessore Tiziana Albasi. Tutto pronto per ospitare la Mostra sul Guercino, organizzata nella prossima primavera dal Comune insieme a Diocesi e Fondazione. E nei prossimi giorni verrà inaugurata la biblioteca della Besurica.

Il vicesindaco Francesco Timpano ha parlato dell’implementazione del progetto Urban Hub nel 2017. «Per tanti giovani è un punto di riferimento – ha detto Dosi -, a questo si aggiungerà anche la chiesa del Carmine che conterrà progetti innovativi. Il Carmine diventerà un laboratorio per sperimentare forme lavorative e attività nuove».  Dosi sottolinea che per Expo 2015 è stato «fatto un grande lavoro, peccato che non si sia proseguito a lavorare in squadra al termine dell’evento. Vogliamo riprovare a ricalcare quello schema, è stato un peccato non proseguire». In programma inoltre per la fine dell’anno l’apertura di due farmacie comunali, una in stazione e l’altra sulla strada Caorsana. La Polizia Municipale, entro la fine del mandato, potrà invece disporre dei nuovi uffici di via Colombo compresi nel progetto di riqualificazione dell’area dell’ex Consorzio Agrario».

Infine, uno dei progetti più attesi dalla città, curato dall’assessor all’urbanistica Silvio Bisotti. «Probabilmente verso la fine di ottobre presenteremo in consiglio comunale il progetto definitivo sulla riqualificazione di Borgo Faxhall». Al sindaco non resta che affidarsi a un’ultima considerazione di fondo. «Gli assessori – conclude Dosi - hanno rimarcato questa consapevolezza durante questa giornata: tutti noi ci meravigliamo di quanti obiettivi siamo riusciti a coltivare nonostante le difficoltà. È positivo che riusciamo a programmare nonostante il momento storico di difficoltà dei comuni, che non ha precedenti nella storia». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento