«Gli italiani sono stanchi di mantenere con il proprio denaro i delinquenti»

L'avvocato Emanuele Solari, candidato sindaco di Forza Nuova: «Intollerabile che una città come Piacenza abbia zone della città dove personaggi asseritamente profughi o richiedenti asilo e clandestini o ospiti che dir si voglia, si dedichino sistematicamente allo spaccio»

L'avvocato e candidato sindaco di Forza Nuova, Emanuele Solari

"Sempre più preoccupante la situazione del degrado nella città di Piacenza, dove in soli due giorni sono state arrestate due persone per spaccio di droga. Il primo arresto è stato eseguito lunedì scorso a carico di un clandestino palestinese di 35 anni, il secondo ha visto protagonista un richiedente asilo originario della Nigeria, ripreso dalle telecamere dei carabinieri mentre vendeva hashish a un ragazzo piacentino prima di venire fermato nella giornata di mercoledì". Si legge in una nota di Forza Nuova. 

Emanuele Solari, candidato sindaco della città per il movimento dichiara: «E' ulteriormente  intollerabile che una città come Piacenza abbia zone della città dove personaggi asseritamente profughi o richiedenti asilo e clandestini o ospiti che dir si voglia, si dedichino sistematicamente allo spaccio di sostanze stupefacenti, con la terribile aggravante di cederle anche a soggetti minorenni». 

«Forza Nuova - ripete Solari - ha grande rispetto ed amicizia per gli immigrati che lavorano onestamente nel nostro Paese e che manifestano lealtà e riconoscenza all'Italia. La differenza non è su base razziale ma tra brave persone e delinquenti. Per questi ultimi di ogni razza e specie occorre mandare il messaggio chiaro ed inequivocabile che gli italiani sono stanchi di mantenere con il proprio denaro personaggi che vivono di spaccio, di furti e di rapine ed espedienti vari, sottraendo risorse preziose che potrebbero essere meglio impiegate per gli Italiani. Occorre mandare un messaggio chiaro: gli italiani stanno perdendo la proverbiale pazienza, bontà e buon senso, ai delinquenti occorre dire e fare capire che la ricreazione è finita».

Interviene sull’argomento anche Barbara Cremona, la coordinatrice provinciale del movimento Forza «Il degrado della città è sotto gli occhi di tutti i piacentini e questa non è la città che vogliamo. La Piacenza che sognamo che rinasca, è una città sicura per tutti, anche per i bambini e le mamme, liberi di vivere quella che era e tornerà ad essere una stupenda città, rovinata da incuria e immigrazione di massa. Per questo motivo sabato 18 marzo, invitiamo tutti i piacentini ad una fiaccolata per la sicurezza, che si terrà in uno dei luoghi simbolo del degrado e dello spaccio, ovvero i Giardini Margherita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento