I 5 Stelle bocciano la gestione del verde: «Tante parole ma pochi fatti»

Parte inoltre l’operazione trasparenza del Movimento. Andrea Pugni pubblica il suo Cud e invita gli altri candidati a fare lo stesso

«Abbiamo presenziato- spiega Andrea Pugni, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle - con interesse all’ inaugurazione dei Giardini intitolati all’ing. Aldo Aonzo: parco giochi per bimbi, area sgambamento cani, campo polivalente e chiosco bar. I giardini nascono da un accordo tra un privato ed il Comune, iniziativa certamente lodevole ma che essendo caso più unico che raro sottolinea ancora di più quanto il recupero e la compensazione ambientale non siano mai state affrontate seriamente dalle amministrazioni che si sono susseguite.

Tante parole ma pochi fatti. Non basta piantare un alberello per ogni nato quando poi la città è disseminata di alberi secchi, potati malamente e pericolanti. La nostra idea di verde urbano è differente. Una mappatura precisa e puntuale di aree ed alberature ci permetterà di gestire in maniera ottimale il patrimonio verde e con un Disciplinare sul modello di quello di Torino potremmo evitare gli errori del passato che vanno dalla scelta errata delle essenze, vedi alberi su minuscoli marciapiedi o siepi di misero alloro dove andrebbe un viale monumentale, alle capitozzature selvagge. Il nostro progetto per un PVU30, un piano del verde urbano trentennale offre finalmente la giusta dimensione temporale alla politica del verde che sino ad oggi è stata ragionata seguendo la filosofia della minima spesa/massima resa, filosofia che non ha fatto altro che rovinare il patrimonio verde ed accumulare debito sotto forma di viali con alberi capitozzati che richiedono più cure, entrano precocemente in senescenza e spesso sono a pericolo di crollo.

Noi siamo assolutamente decisi ad incrementare tutte le forme di partecipazione che riguardino comitati di quartiere od aziende. Crediamo che solo diffondendo la cultura del verde e dando la possibilità al cittadino di fruirne ma anche di prendersene cura, responsabilizzandolo, si possa elevare il livello di consapevolezza sulle tematiche in questione. Che sia verde attrezzato, parco o foresta urbana solo coinvolgendo tutte la associazioni ambientaliste, le professionalità e la cittadinanza riusciremo ad avere una città veramente più verde».

L’OPERAZIONE TRASPARENZA DEI 5 STELLE

Il candidato Sindaco del M5S Andrea Pugni lancia l'operazione trasparenza. Sul sito www.andreapugni.it è pubblicata la copia del suo ultimo CUD (2017) a disposizione di tutti (RAL - imponibile previdenziale - 67.641 euro, Imponibile fiscale 59.690,71 euro). «La trasparenza è un nostro valore, forse il più importante. La stessa trasparenza la porteremo all'interno della Pubblica Amministrazione per relazionare puntualmente con termini semplici e comprensibili il nostro operato. Invitiamo anche tutti gli altri candidati a Sindaco a pubblicare le loro retribuzioni online a disposizione di tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento