rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Quartiere Roma

«Più controlli contrastano il degrado e non abbiamo dimenticato i progetti educativi»

Quartiere Roma, la risposta dell’assessore Zandonella all’ex preside Bernardo Carli: «Il lavoro da fare per garantire più benessere sociale è ancora tanto, ma si sono viste azioni concrete negli ultimi anni»

Scambio di opinioni sul quartiere Roma. Dopo il punto di vista espresso dall’ex preside Bernardo Carli, da anni impegnato in attività di volontariato e promozione sociale nel quartiere, interviene anche l’assessore alla sicurezza Luca Zandonella. 

«Sin dall'inizio del mandato, l’Amministrazione – sottolinea l'assessore in una nota – ha dato ascolto alle legittime lamentele dei cittadini per l’annoso problema del degrado e disturbo della quiete pubblica sotto casa, incrementando i controlli della Polizia Locale e introducendo provvedimenti a tutela del decoro urbano, tra cui l'obbligo di chiusura alle 21 per i locali sprovvisti di adeguati spazi di somministrazione. Azioni concrete che hanno consentito di ridurre notevolmente il fenomeno, tutelando la tranquillità e il diritto al riposo dei residenti. Sono contento che lo stesso ex preside Bernardo Carli sottolinei che la situazione in questi anni nel quartiere Roma, anche alla luce degli aumentati controlli da parte della Polizia Locale, sia notevolmente migliorata. Il suo sguardo, anche in qualità di fondatore dell’organizzazione di volontariato “Fabbrica e Nuvole” e quindi di persona che conosce bene e vive tutti i giorni il quartiere, è particolarmente prezioso e attendibile. E le sue parole quindi sono la testimonianza più chiara e incontestabile dell’attenzione che in questi cinque anni di mandato l’Amministrazione ha dedicato al quartiere Roma e dei miglioramenti concreti che sono stati raggiunti, ben consapevoli che su alcune situazioni si può fare ancora meglio». 

«Allo stesso tempo però - continua Zandonella – non mi trovo d’accordo con il punto di vista del professor Carli in merito alla situazione nel quartiere per ciò che riguarda le iniziative in campo educativo. Proprio in questo ambito invece, l’Amministrazione ha promosso e realizzato diversi interventi. Penso al servizio doposcuola nell'anno scolastico 2019-2020 per l’accompagnamento scolastico ed educativo ai minori residenti nel quartiere e al contributo (vinto dall’associazione guidata da Bernardo Carli insieme a una rete molto ampia, di realtà educative e associazioni, comprese le scuole del quartiere), per lo stesso tipo di attività, rivolto ai minori per il biennio 2020-2022. Un progetto finalizzato a sostenere lo studio pomeridiano e l’eventuale recupero delle lacune, garantire nuove occasioni di socializzazione in spazi extrascolastici, promuovere attività strutturate all’aperto e finalizzate al gioco motorio e all’integrazione tra movimento, educazione e didattica. Penso inoltre al progetto “C'é di più”, finanziato dal bando delle politiche giovanili “Giovani protagonisti 2020”, al gruppo informale “Giovani x quartiere Roma”, alle attività educative per i minori e lo sviluppo di comunità, nonché alla concessione per tre estati dello spazio dei Giardini Margherita al Grest di San Savino. Infine, ricordo che nell’ambito del progetto “Comunità sicure”, tra i partner che lavorano all'attività educativa di strada c'è - di nuovo - l'associazione Fabbrica & Nuvole: è questo un progetto non specifico per il quartiere Roma, ma che riguarda attività laboratoriali che possono essere realizzate in diverse zone della città, e il cui profilo lascia emergere l’approccio e la qualità dell’intervento dell'Amministrazione comunale in ambito educativo».

«Sicuramente - conclude l’assessore Zandonella - il lavoro da svolgere sotto il profilo educativo e della sensibilizzazione dei cittadini a una maggiore responsabilità e consapevolezza civica è ancora tanto. L’impegno in questo senso di tutte le realtà coinvolte è a 360 gradi, ed è intenzione dell’assessorato alla Sicurezza urbana continuare a lavorare in questa direzione, per una sempre maggiore vicinanza alla cittadinanza. Ma quanto sottolineato, anche dal professor Bernardo Carli, dimostra che l’Amministrazione comunale è, sin dal suo insediamento, presente, attenta e operativa per garantire a tutta la comunità, e al quartiere Roma, un maggior benessere sociale e il miglioramento delle condizioni di sicurezza urbana».

via Roma-4

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Più controlli contrastano il degrado e non abbiamo dimenticato i progetti educativi»

IlPiacenza è in caricamento