rotate-mobile
Politica

I giovani di ApP: «Per un futuro migliore non ci resta resta che rilanciare con un nuovo protagonismo»

La nota dei giovani che sostengono la candidatura a sindaco di Stefano Cugini (Alternativa per Piacenza): «In questi anni è mancata la partecipazione e il confronto con la cittadinanza»

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei giovani che sostengono la candidatura a sindaco di Stefano Cugini (Alternativa per Piacenza)

«Un anno fa è nata, dal basso, Alternativa per Piacenza, una realtà politica nuova per la città, che ha dato modo alla società civile di incontrare la politica, e ai cittadini di confrontarsi con i propri potenziali futuri rappresentanti. ApP ha riunito dentro di sé associazioni, partiti, organizzazioni varie e soprattutto comuni cittadini e cittadine, di tutte le età. Noi siamo tra i giovani che hanno seguito questo percorso, e vorremmo finalmente poter modellare il nostro futuro secondo le nostre esigenze. Come? Facendo politica, dal basso, confrontandoci con chi si candida a rappresentarci nei prossimi cinque anni, partecipando, esponendo problemi, proponendo idee, soluzioni, progetti. Proprio la partecipazione e il confronto con la cittadinanza sono mancati all’attuale amministrazione comunale, che è parsa indifferente ai bisogni delle nuove generazioni, maldisposta al dialogo, ostile all’inclusione delle minoranze».

«Da qui vogliamo ripartire, e costruire una casa comune per tutti i giovani piacentini e piacentine che fino ad ora non hanno avuto rappresentanza politica. Siamo sradicati dalle logiche di partito, non siamo una falange giovanile a servizio della segreteria di turno, non abbiamo intenzione di esaurire il nostro lavoro con la conclusione della campagna elettorale, al contrario, vogliamo portarlo avanti, a prescindere dal risultato delle elezioni. Ci riuniamo in Spazi Aperti, un laboratorio che unisce i giovani di ApP e di tutti i partiti che sostengono la candidatura a sindaco di Stefano Cugini, membri di collettivi e associazioni giovanili, attivisti e attiviste, cittadini e cittadine comuni. La nostra identità si basa su quattro principi fondamentali, giustizia sociale, progresso civile, rivoluzione ambientale e legalità; il nostro metodo d'azione prevede un’apertura totale verso associazioni, organizzazioni, collettivi, studenti, ragazzi e ragazze che abbiano voglia di costruire il proprio futuro senza dover più delegare nulla a chi non ha mai fatto i loro interessi».

«In Spazi Aperti chiunque può dire la sua, progettare, proporre, mantenendo un dialogo costante con i candidati. Abbiamo bisogno della partecipazione di tutti, lo dobbiamo alla città, lo dobbiamo a noi stessi e al nostro futuro; per questo, invitiamo chiunque voglia a unirsi a noi. I nostri Spazi sono Aperti tutti i mercoledì sera, dalle 21:00, presso la sede di Alternativa per Piacenza in via San Giuliano 21. Bertolt Brecht nella poesia “A coloro che verranno” scriveva che viviamo in tempi bui, tempi di ingiustizia in cui la gentilezza viene meno, tempi in cui non ci resta che combattere. Oggi più che mai per un futuro migliore, e per non rimanere dei “miserabili consumatori” (parafrasando Pasolini), a noi giovani, non resta che rilanciare con un nuovo protagonismo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giovani di ApP: «Per un futuro migliore non ci resta resta che rilanciare con un nuovo protagonismo»

IlPiacenza è in caricamento