I verbali delle delibere di Acer spediti ogni tre mesi ai consiglieri comunali

Queste le motivazioni che hanno spinto il presidente di Acer Patrizio Losi ad inviare al presidente del Consiglio Comunale una lettera con le indicazioni della nuova procedura

Patrizio Losi, presidente Acer

Amministrazione all’insegna della trasparenza e del dialogo con i rappresentanti delle istituzioni. Queste le motivazioni che hanno spinto il presidente di Acer Patrizio Losi ad inviare al presidente del Consiglio Comunale una lettera con le indicazioni della nuova procedura che sarà adottata dall’Ente di via XXIV Maggio in tema di delibere del consiglio di amministrazione. «In qualità di Presidente dell’amministrazione di Acer Piacenza intendo promuovere un percorso finalizzato alla massima trasparenza, legato non solo agli adempimenti di obbligo per legge, ma che favorisca un dialogo il più possibile diretto e aperto con i cittadini e con i loro rappresentanti nelle istituzioni. Per questo, a partire dal mese di ottobre, invierò trimestralmente copia dei verbali dei Consigli di Amministrazione (che si tengono una volta al mese) per una puntuale e corretta informazione dei vostri consiglieri comunali. Ritengo che questo modo di operare, unico nel suo genere, sia un punto di partenza imprescindibile per la facilitazione di un dialogo costruttivo che conduca al raggiungimento della finalità ultima di ciascun amministratore: la chiarezza delle proprie azioni nei confronti dei cittadini rappresentati». Questo mese, dunque, i consiglieri riceveranno copia degli atti di luglio, agosto e settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento