Ibc. Foti: “Bilancio non arriva in commissione”. “Errore degli uffici, ma nessuna volontà di occultarlo”

Dall’entrata in vigore della legge 9/2015, il bilancio preventivo dell’Istituto dei beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, le sue variazioni e il rendiconto dovrebbero essere adottati dal consiglio direttivo, approvati dalla Giunta e poi trasmessi alla competente commissione assembleare per il parere. Tuttavia così non è stato, – rileva Tommaso Foti (Fdi-An) in un question time – “non mi risulta, infatti, che questi documenti siano arrivati all’attenzione dei commissari: una prassi davvero poco trasparente”. Tutto vero. “La nuova procedura” introdotta dalla legge 9 – risponde Massimo Mezzetti, assessore alla Cultura – “è sfuggita alla mia segreteria che aveva erroneamente immaginato che la trasmissione avvenisse in automatico da parte della segreteria di Giunta”.
“Questa procedura – aggiunge – rappresenta, infatti, una novità che non trova precedenti all’interno della nostra amministrazione e che ha finalità informativa: si tratta infatti di un parere che la commissione è chiamata a esprimere dopo l’approvazione dell’atto da parte della Giunta, diversamente da quanto previsto per altri provvedimenti, per i quali il parere è richiesto prima che l’atto sia adottato dall’esecutivo regionale”. L’assessore tiene poi a precisare, “pur non volendo con questo giustificare gli uffici”, che “tutti i bilanci sono da tempo pubblicati nella sezione ‘Trasparenza’”: in ogni caso – conclude – “non c’è stata alcuna volontà di occultare il bilancio”. “E’ evidente – questa la replica di Foti – che il rispetto delle leggi non può essere ignorato dalla Giunta e se una norma modifica una procedura l’apparato è tenuto ad osservarla. E non può che destare perplessità il fatto che nessuno si sia preoccupato e accorto del mancato pronunciamento della commissione”.
Foti non accetta dunque “giustificazioni di tipo teologico sulla vicenda”. “Avete semplicemente sbagliato, – sottolinea – anche se appare davvero curioso che l’Ibc con tutto l’apparato che si ritrova non abbia rilevato l’errore nell’iter procedurale”. Di qui, il richiamo finale del consigliere alla Giunta “di vantarsi meno dei primati raggiunti e di prestare più attenzione a manchevolezze non certo di poco conto”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento