Il Cal ha deciso: Piacenza e Parma un'unica provincia

Oltre a Bologna Metropolitana in Emilia nascono la Provincia di Piacenza e Parma e quella di Reggio Emilia e Modena; rimane la Provincia di Ferrara, mentre Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna si uniscono nella Provincia di Romagna

E’ solo uno dei passaggi che dovrebbero portare la nostra provincia a scomparire e a essere fagocitata da Parma. Oggi, 1 ottobre, a Bologna, il Consiglio per le autonomie locali (Cal) ha ratificato ciò che si sapeva da tempo: Piacenza andrà con Parma. Riordino delle province, e referendum, permettendo. Perché non è detto che alla fine le province vengano tagliate da questo governo. “Abbiamo scelto il male minore - ha commentato il presidente della Provincia, massimo Trespidi - ed evitato di finire nella Grande Emilia. Abbiamo fatto, però, allegare la delibera con la richiesta di referendum che è diventata un atto ufficiale”. Il caos politico e i tempi lunghi per il voto di Camera e Senato sul riordino fanno ben sperare chi non voleva chiudere questi Enti locali. “Il decreto - ha commentato Trespidi - che è un documento pasticciato, non credo vedrà la luce in questa legislatura”. Le Province dell'Emilia-Romagna scendono da nove a quattro più la Città metropolitana di Bologna: lo ha deciso il Cal, riunito in mattinata al gran completo, approvando un ordine del giorno per il riordino chiesto dalla Spending Review. Oltre a Bologna Metropolitana, dunque, in Emilia potrebbero nascere la Provincia di Piacenza e Parma e quella di Reggio Emilia e Modena; rimane la Provincia di Ferrara, mentre Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna si uniscono nella Provincia di Romagna. La proposta è stata approvata senza alcun voto contrario, ma con l'astensione del sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e non hanno partecipato al voto le presidenti delle Province di Bologna, Beatrice Draghetti, e di Reggio Emilia, Sonia Masini, insieme a due Comuni del Reggiano e al sindaco di Sassuolo, Luca Caselli.  Rispunta quindi lo scontro a sinistra, interno al Pd, in particolare tra Reggio e Modena. Reggio, tra l’altro, aveva ancora chiesto di votare di votare come una sola provincia la grande area che va da Modena a Piacenza. Tutti i presenti i quattro piacentini aventi diritto a partecipare al voto: oltre a Trespidi, c’erano i sindaci Paolo Dosi (Piacenza), Gian Luigi Molinari (Vernasca) e Franco Albertini (Pecorara). Ora la proposta passa alla Regione, che dovrà deliberare il proprio parere in Assemblea legislativa entro il 23 ottobre e inviarlo al Governo entro il 31 ottobre. Poi il Governo dovrà vagliare tutto in Conferenza unificata Stato-Regioni-Enti locali (sede dove dovrà decidere anche cosa fare con le Regioni che non hanno completato l'iter) prima di approvare l'intero riordino in Parlamento. Per quanto le intenzioni a Roma siano di chiudere la partita entro l'anno, lì le scadenze diventano meno certe: non solo il Governo non si è fissato i propri tempi, ma manca ancora il Dpcm (Decreto della presidenza del Consiglio) di riparto ai Comuni delle funzioni non più governate dalla Province, e delle relative risorse, che era atteso entro il 5 settembre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento