menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il centrodestra: «Mortificato il lavoro di chi non ha mai smesso di lavorare sulle strade»

Fd’I, Fi e Lega replicano all’Aci: «Difficoltà presenti in tutto il territorio, non solo in città. Autostrade, tangenziali e strade provinciali bloccate, ma Aci guarda solo al traffico cittadino»

Il centrodestra che sostiene l’Amministrazione comunale del sindaco Patrizia Barbieri difende l’operato del Comune capoluogo di fronte al maltempo delle scorse ore. L’abbondante nevicata ha paralizzato la viabilità locale. L’Aci Club Piacenza, nella figura del suo presidente Michele Rosato, ha contestato la gestione delle strade nelle scorse ore. Filippo Bertolini (per Fratelli d’Italia), Francesco Rabboni (capogruppo Forza Italia) e Carlo Segalini (capogruppo Lega) rispondono a distanza all’Aci. «Fa piacere che il presidente Rosato – spiegano i tre consiglieri - precisi di non volere fare politica, pur non avendolo mai nessuno messo in dubbio. Siamo certi che anche il presidente Provinciale dell’Aci abbia nota la situazione delle strade non solo del comune di Piacenza, ma anche della provincia atteso che è lì che si registrano i maggiori problemi viabilistici».

«Pare che in tutto il Nord Italia – continuano Segalini, Rabboni e Bertolini - la copiosa nevicata abbia generato una situazione di blocco che a Piacenza non c’è stata, pur essendoci state ovviamente numerose difficoltà per una precipitazione nevosa che si è concentrata in poche ore, a differenza di quanto accaduto in un recente passato. A tacere delle numerose auto che parcheggiate lungo le strade cittadine hanno ostacolato nel corso della notte il lavoro di chi operava sughi spazzaneve. Che poi si guardi più alla pagliuzza (il traffico cittadino) che la trave (la viabilità provinciale e statale, a partire dalla rete autostradale) ci può stare. Ognuno ha il suo ordine di priorità: siamo certi però che i soci Aci di Piacenza che oggi abbiamo avuto l’avventura di recarsi fuori dai confini provinciali, potranno convenire di una situazione molto peggiore di quella del capoluogo. Spiace solo che il lavoro di tante persone che per 24 ore non si sono mai fermate un attimo risulti immotivatamente mortificato. Le ringraziamo noi ben consci che stare sulla strada ad affrontare le emergenze è certo molto più difficile che dissertare delle altrui presunte manchevolezze».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento