rotate-mobile
Politica

Il Comune spende 10mila euro all’anno per leggere i giornali

Massimo Trespidi (Liberi) critica l’Amministrazione che ha sottoscritto nuovi abbonamenti ai quotidiani “Il Giornale”, “Libero” e “Il Foglio”: «C'è già la Passerini Landi, spendiamo 10mila euro all'anno solo di giornali»

Anche Massimo Trespidi, capogruppo di “Liberi”, controlla con costanza delibere e spese del Comune di Piacenza. Durante il Consiglio comunale del 30 ottobre, l’ex presidente della Provincia ha riportato all’attenzione dell’aula una voce del bilancio ritenuta poco rispettosa nei confronti dei cittadini di Piacenza. «Ho visto questa determina dirigenziale molto curiosa del 10 agosto – ha spiegato Trespidi - che chiede un’integrazione per la fornitura di alcuni quotidiani. A parte che la biblioteca Passerini Landi fornisce già questo servizio… Ma non c’è proprio bisogno di spendere 10mila euro all’anno di giornali. È curioso poi che da agosto ci siamo abbonati a “Il Giornale”, “Il Foglio” e “Libero”. Evidentemente è finito il tempo dei giornali del centrosinistra ed è iniziato il tempo dei giornali del centrodestra. Così da agosto a dicembre paghiamo 1830 euro in più, in cui è compreso anche l’aumento del prezzo delle copie di “Libertà”. Ho capito che siamo in Italia e il centrodestra legge i giornali di centrodestra, ma sono diecimila euro all’anno, ovvero due pensioni minime». 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune spende 10mila euro all’anno per leggere i giornali

IlPiacenza è in caricamento