Il Comune valuterà la possibilità di realizzare una "tangenzialina" nord

Gli ordini del giorno del bilancio: attenzione al superamento delle barriere architettoniche e a breve la modifica del regolamento per l’organizzazione di eventi. E passa la proposta di uno studio per collegare Barriera Milano-Barriera Torino e il quartiere di Sant'Antonio

Il bilancio previsionale 2019 del Comune di Piacenza è in fase di correzione, prima di essere votato interamente. Diversi gli ordini del giorno presentati soprattutto dalle opposizioni. Sergio Dagnino (Movimento 5 Stelle) ha chiesto di produrre uno studio di fattibilità in Sergio Dagnino-2merito alla possibilità di realizzare una strada di collegamento della zona nord della città, con il quartiere di Sant’Antonio. Questo perché Barriera Milano-Barriera Torino-Sant’Antonio è un asse viabilistico intasato e una strada nuova sgraverebbe parte del traffico. «È un problema reale, Sant’Antonio diventa un imbuto» - ha aggiunto Massimo Trespidi (Liberi) -. «Proposta da prendere in considerazione» - ha condiviso Christian Fiazza (Pd) -. D’accordo con i colleghi sul congestionamento del traffico anche Luigi Rabuffi (Pc in Comune), che ha inoltre evidenziato il problema dei tir che attraversano la città. «Un ordine del giorno non si nega a nessuno», ha detto Roberto Colla (Piacenza Oltre), «soprattutto questo che non impegna l’Amministrazione». Inizialmente dalla Giunta era arrivata una bocciatura: l’assessore Paolo Mancioppi ha dato parere negativo senza motivare. Poi Gian Carlo Migli (Fratelli d’Italia) ha annunciato il dietro front: la maggioranza lo vota emendato (invece che uno “studio di fattibilità” si invita a produrre uno “studio di massima”). «Se ne parla dal 1994 – ha sbottato il capogruppo di Forza Italia Sergio Pecorara - di questa “tangenzialina” nella zona nord, sono passate diverse legislature e non se ne è mai più parlato, è sempre rimasta lettera morta». A favore si è espresso quasi tutto il Consiglio, tranne la non partecipazione di Giulia Piroli (Pd) e dei Liberali Piacentini (Antonio Levoni e Gian Paolo Ultori).

A BREVE MODIFICA AL REGOLAMENTO: POLIZIA LOCALE E PERSONALE PAGATI DAI PRIVATI IN OCCASIONE DI EVENTI

Giorgia Buscarini (Pd) ha chiesto che i privati si facciano carico interamente delle spese per la polizia locale e il personale comunale dell’ente impegnato a favore dell’organizzazione di eventi, quando ne è necessaria la loro presenza per l’ordine pubblico e per espletare alcune funzioni. «Questo era già previsto – ha dichiarato l’assessore al bilancio Paolo Passoni -, la Giunta non l’ha ancora approvato perché deve completare un percorso con i sindacati – entro la fine di aprile -, approveremo un nuovo regolamento per gli eventi». «Così rischiamo di vedere tagliate – ha osservato però Massimo Trespidi (Liberi) - molte iniziative promosse da piccole associazioni per la città, non riescono a farsi carico. «Siamo preoccupati anche noi – ha aggiunto il sindaco Patrizia Barbieri - perché ci sono realtà no profit che vanno aiutate nelle loro iniziative». Contro ha votato la maggioranza più Zanardi e Giardino del Misto. A favore tutte le minoranze, mentre i Liberali non hanno partecipato al voto.

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stefano Cugini (capogruppo Pd) ha chiesto una particolare attenzione al tema del superamento delle barriere architettoniche. Inizialmente l’assessore ai lavori pubblici Marco Tassi ha segnalato le difficoltà tecniche a modificare una scheda del bilancio relativa a questo tema. Dopo i dubbi esternati dalle minoranze, Tassi ha corretto il tiro e accolto la proposta. «Però stiamo già facendo tutte queste cose, i progetti ci sono, non voglio fare tecnicismi». Il capogruppo dem ha ringraziato l’assessore e l’ordine del giorno è passato all’unanimità: questo è stato l’unico provvedimento votato dai Liberali Piacentini, che non hanno voluto partecipare ad alcun voto e che motiveranno nella discussione finale il perché di questa scelta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento