Il futuro di piazza Cittadella? «Entro la fine dell’anno svelato il progetto»

Pd e “Liberi” incalzano la Giunta sul futuro della piazza e del parcheggio interrato. L’assessore Garetti prende tempo. Il sindaco Barbieri: «In questi giorni due incontri decisivi»

Partito Democratico e “Liberi” incalzano l’Amministrazione su piazza Cittadella. I due gruppi consiliari hanno presentato due interrogazioni similari in cui si chiede all’assessore competente Paolo Garetti di rendere note le intenzioni della Giunta sul progetto del parcheggio interrato della piazza. «Chiediamo risposte da tempo – ha spiegato Giulia Piroli (Pd) -, la Giunta entro la fine dell’anno, stando a quanto dichiarato, avrebbe deciso cosa fare di piazza Cittadella. C’è l’esigenza impellente di reperire posti auto in quella zona. E a breve si trasferiranno i servizi catastali nell’ex convento del Carmine, mentre arriveranno a breve anche i 200 dipendenti dell’Agenzia delle Entrate di Piacenza. Volete recedere dal contratto sottoscritto? Cosa avete deciso?». «Ho raccolto numerose lamentele di cittadini – ha aggiunto Massimo Trespidi del gruppo “Liberi” - che segnalano criticità nell’area in questione. Piazza Cittadella è in uno stato evidente di degrado, ci sono numerose soste abusive di auto. Se la Polizia Municipale avesse la stessa solerzia per rimuovere via le auto lì come ce l’ha per le auto dei consiglieri comunali… Ci sono in piazza bidoni colmi al centro della piazza, forse ce ne vorrebbero di più. C’è una pavimentazione stradale rovinata e pericolosa e c’è poca illuminazione, nonostante ci sia Palazzo Farnese. Mancano i parcheggi e a breve verranno costruite altre due palestre al Laboratorio Pontieri, mentre aspettiamo il laboratorio aperto della chiesa del Carmine». Per Trespidi il parcheggio interrato non è concretizzabile. «L’iter è iniziato nel lontano 2008, faccio prima a imparare a camminare sulle acque io prima di vederlo. A che punto siamo?».

Lapidario l’assessore ai lavori Paolo Garetti nel soddisfare le curiosità delle minoranze. «Stiamo terminando la fase di progettazione. Vista l’importanza del tema e il suo inserimento in un disegno più ampio nell’area Nord della città, relazioneremo questa assemblea soltanto nella prima seduta di Consiglio del 2018». «Entro fine anno – ha osservato ancora Piroli - dovete firmare la convenzione per il Bando Periferie. Attenzione, rischiate che firmare una convenzione per poi decidere diversamente sul progetto. La risposta è insoddisfacente. Attenderemo le vostre intenzioni». «La risposta di Garetti – ha replicato Trespidi - ci terrorizza. Possiamo almeno capire cosa intende fare la Giunta per combattere il degrado?».

Anche il sindaco Patrizia Barbieri ha preso la parola su Piazza Cittadella. «Ci sono ancora due incontri – ha spiegato il primo cittadino - da fare la prossima settimana. Se volete possiamo anticipare le comunicazione alla fine dell’anno, però ci sono di mezzo questi due confronti decisivi. Stiamo cercando di concretizzare ciò che non è stato fatto in un decennio, dobbiamo però valutare le ricadute su Piacenza e i piacentini di questo progetto». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento