Il grande progetto della Giunta: «Una metropolitana di superficie che attraversa la città»

Il sindaco Patrizia Barbieri risponde alle critiche dell’opposizione: «Ci accusano di scarsa progettualità, si sappia che lavoriamo in silenzio ad alcuni grandi progetti: nuovo ospedale, piazza Cittadella, polo del ferro. E stiamo ragionando su una metropolitana di superficie dalla stazione all’ospedale»

Patrizia Barbieri, sindaco di Piacenza

«Scarsa progettualità della Giunta? Solo perché parliamo poco e non facciamo molte pubbliche relazioni, non significa che non stiamo lavorando a grandi progetti. Si sappia che l’Amministrazione ha sul tavolo importanti temi, come il nuovo ospedale, piazza Cittadella, Laboratorio Pontieri, il polo del ferro. E una metropolitana di superficie». Il sindaco Patrizia Barbieri non condivide le critiche esternate dalle minoranze in Consiglio comunale, durante il dibattito alla quarta variazione di bilancio del 2018. E rende pubblica un’idea che fino ad oggi questa Amministrazione non aveva mai lontanamente accennato: la proposta di una metropolitana di superficie in città. 

Prima il sindaco ha elencato i grandi temi che coinvolgono la sua squadra di governo della città: un modo per rispondere alle osservazioni polemiche dell’opposizione. «Qualcuno si rende conto – ha espresso il primo cittadino in aula - cosa significa lavorare sulla pratica del Polo del Ferro a Le Mose? Abbiamo poca visibilità come Amministrazione, si mettono in luce solo le cose negative. Intanto abbiamo smosso un progetto fermo, teniamo i contatti con Rfi. C’è anche l’impegno del tavolo tecnico sul nuovo ospedale. Sento troppa rassegnazione, la nostra sembra ordinaria amministrazione, invece ci sono in ballo grandi progettualità. Lo dimostrano anche il progetto di piazza Cittadella, il Bando Periferie, il Laboratorio Pontieri, il polo della protezione civile. Noi lavoriamo senza parlare, normale che qualcuno pensi che non stiamo facendo niente. Siamo molto impegnati a lavorare e poco a parlare, non ci prendiamo tempo per le pubbliche relazioni».

Attualmente l’Amministrazione ha incaricato una società privata di esaminare il Pums. «Se ne sta discutendo - ha proseguito Barbieri in Consiglio -. E siamo in una fase di riflessione: stiamo ragionando anche sulla possibilità di progettare una metro di superficie, sfruttando risorse economiche dei bandi dell’Unione Europea. Questa è una grande progettualità, perché ci dovremmo rinunciare, se possiamo?». Il sindaco ha fornito solo qualche linee guida del progetto. «In passato era emersa l’idea di una metropolitana leggera, si discuteva di un “anello circolare”, invece sarebbe più opportuno un semicerchio, ad esempio una metropolitana che va dalla stazione ferroviaria alla zona dell’attuale ospedale…Certo, servono grandi risorse, ma ci stiamo pensando. Quindi “che non ci siano idealità o progettualità in questa Giunta”, è una critica che respingo al mittente. Si sta facendo l’ordinario, lo straordinario e anche la progettualità futura». Progettualità che potrebbe rivedere protagonisti i binari, per un servizio di metropolitana. Intanto, per il momento, se ne discute in Giunta e negli uffici tecnici del Comune. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Me l'hanno ammazzato davanti agli occhi. Rocco era un angelo: mai rubato neanche una caramella»

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Giovane accoltellato, aggressore preso in poche ore

  • Accoltellato in mezzo alla strada, gravissimo un 28enne

  • Bidella arrestata per aver rapinato una collega a scuola

  • Contributo per l’affitto, dal 15 gennaio al 28 febbraio le domande

Torna su
IlPiacenza è in caricamento