rotate-mobile
Politica

Il neo assessore Borghini devolve l’indennità all’emergenza ucraina

Barbieri: «Ho apprezzato la sua disponibilità». Il neo assessore: «Sono in prestito alla politica, vista la circostanza delle quote rosa»

Come annunciato, Chiara Borghini, architetto di 40 anni, è il nuovo assessore della Giunta Barbieri, in sostituzione della dimissionaria Erika Opizzi. La sua delega è “marketing territoriale e comunicazione” (Barbieri rinuncia a questa tenendo per sè quella all'urbanistica): un incarico che svolgerà per poco tempo, visto che a maggio (o al massimo a giugno) Piacenza andrà alle urne.

Il sindaco Patrizia Barbieri ha salutato l’ingresso della nuova componente femminile della sua Amministrazione. «Ringrazio Borghini per aver accettato la delega - ha spiegato il primo cittadino -. Come avevo spiegato, non volevo nominare un nuovo assessore, visto che manca poco tempo al termine del mandato. Però, per rispettare le normative sulle quote rosa, ho dovuto farlo. Lo sapeva anche Chiara, che si è messa a disposizione della comunità. Ho molto apprezzato la sua disponibilità. È una persona con competenze che ha la consapevolezza del ruolo che sta assumendo».

«Mancava all’improvviso una figura femminile - ha esordito l’assessore Borghini -, sono consapevole che il ruolo è causato dalla situazione e limitato dal tempo a disposizione». L’indennità da assessore verrà devoluta in beneficenza. «Volevo evolvere il mio stipendio da amministratore, per questi pochi mesi, a una causa più importante, l’ho identificata nell’emergenza ucraina. Volevo fare questo atto distensivo e aperto nei confronti della città».

Borghini è espressione di Fratelli d’Italia o è un profilo civico? «Sono esterna ai giochi politici – ha risposto ai cronisti - posso dire di essere in prestito alla circostanza. Sicuramente, però, appartengo al centrodestra». «Con Fratelli d’Italia – ha aggiunto il sindaco al riguardo - è stato individuato un profilo civico».

Si candiderà alle prossime Elezioni? «Sono decisioni premature - ha aggiunto la neo assessore - la priorità è fare bene quello che mi verrà chiesto. Quello che accadrà lo vedremo».

Come giudica questi cinque anni di Amministrazione? «Penso che il Comune sia stato condotto bene – la sua risposta - in un momento molto difficile, sempre con professionalità e attenzione nei confronti di cittadini. Altrimenti non avrei accettato. Il "sistema Comune" si è comportato bene».

Chiara Borghini-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il neo assessore Borghini devolve l’indennità all’emergenza ucraina

IlPiacenza è in caricamento