Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica Via Giuseppe Garibaldi

Il neo assessore Cavalli incontra i commercianti: «Dalla vostra parte, ma non ho la bacchetta magica»

Stefano Cavalli ha incontrato (pochi) commercianti piacentini, per presentarsi e per condividere idee, pareri e problematiche relativamente alla situazione cittadina attuale. Durante l’incontro è stato anche presentato il progetto “Piacenza vive il suo centro storico”, rivolto a tutti gli esercenti di attività commerciali, pubblici esercizi e servizi del centro storico

Un momento dell'incontro

Nel pomeriggio di martedì 13 novembre, all’auditorium di Sant’Ilario, il neo assessore al commercio Stefano Cavalli ha incontrato i commercianti piacentini, per presentarsi ufficialmente e per condividere idee, pareri e problematiche relativamente alla situazione cittadina attuale. «Vorrei instaurare con voi un rapporto amichevole, da commerciante a commerciante. Cercheremo di sistemare e di intervenire dove possibile sugli eventi in calendario da qui alla fine dell’anno, per cercare di partire insieme e sul pulito all’inizio dell’anno prossimo. Di sicuro c’è che non ho la bacchetta magica», ha esordito Cavalli.

Durante l’incontro è stato anche presentato il progetto “Piacenza vive il suo centro storico”, rivolto a tutti gli esercenti di attività commerciali, pubblici esercizi e servizi del centro storico. Il periodo di riferimento dell’iniziativa si dispone per un 50% nel 2018 e per un 50% entro giugno 2019. Obiettivo sarebbe quello di valorizzare la funzione commerciale del centro storico, utilizzando anche un’efficace comunicazione coordinata, attraverso attività di promozione e marketing, oltre ad un focus su appuntamenti più imminenti quali il Black Friday in programma il 23 novembre e il Natale.

«Questo è un momento di confronto importante che i commercianti possono avere con l’assessore. Gli sforzi che stiamo cercando di fare, usufruendo delle leggi a nostra disposizione e avvalendoci anche di professionisti nell’ambito della comunicazione, è quello di tracciare realmente delle linee guida in cui riconoscerci e da provare a seguire», ha detto Giovanni Struzzola, direttore di Unione Commercianti. «I problemi del commercio sono tanti, abbiamo il desiderio di poter migliorare e trovare soluzioni. Oggi deve essere un’occasione per dire la propria e dare suggerimenti per il bene delle attività. Bisogna prima di tutto cercare di attirare i piacentini e poi persone dall’esterno: siete voi che avete in mano le chiavi del successo del centro storico».

«Il vostro ruolo è importante per la città, per il centro e per la periferia, per cui ci deve essere una sinergia tra tutti, amministrazione e associazioni, per lavorare insieme. L’impegno è enorme, ma dobbiamo anche imparare a utilizzare tutti i mezzi che ci vengono messi a disposizione. Bisogna crederci, perché se non lo facciamo noi per primi, diventa difficile» ha aggiunto Nicola Maserati, presidente di Confesercenti.

Uno dei punti maggiormente discussi è stato il “Mercato del Forte”, andato in scena domenica 11 novembre in Piazza Cavalli, manifestazione alla quale la maggior parte dei commercianti piacentini non era d’accordo e che ha creato numerose polemiche. «Un evento che non è stato né condiviso e né concordato, che mi sono ritrovato sul tavolo e che non si poteva cancellare in quanto gli operatori erano già stati contattati. Nonostante le problematiche, domenica c’era tantissima gente che girava in centro: dobbiamo cercare di capovolgere una situazione a nostre favore anche se non ci piace, cercando i lati positivi», ha proseguito l’assessore. Dopo gli interventi di rito da parte dei principali partecipanti, si è aperto un dibattito con i commercianti presenti «circa 22 su una media di 500, decisamente poco: per questo incontro mi aspettavo un po’ più di entusiasmo», ha voluto sottolineare Cavalli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il neo assessore Cavalli incontra i commercianti: «Dalla vostra parte, ma non ho la bacchetta magica»

IlPiacenza è in caricamento