«Il nuovo ospedale non serve? Venite a fare un giro in quello attuale per capire»

Cappucciati (Lega) a chi critica l’investimento: «Si muore per il Covid-19 e si parla di petizioni per fermare il nuovo ospedale?». Buscarini (Pd): «Il nostro partito preferiva l'area della Pertite, ma l’utilità dell’opera non può essere messa in discussione»

Lorella Cappucciati

«Il nuovo ospedale serve eccome». Svestiti i panni da infermiera all’attuale ospedale per qualche ora e tornata a dire la sua in Consiglio comunale, la consigliera della Lega Lorella Cappucciati ha motivato la necessità di approvare la variante al Psc, tappa fondamentale per proseguire il percorso verso il nuovo nosocomio. «Sono ancora convinta – ha detto la consigliera leghista - della necessità dell’ospedale. Ho lavorato in prima linea in questi tre mesi di Covid-19 in una struttura che non era già più idonea in precedenza, figuriamoci in questa fase. Le politiche sanitarie vanno fatte da chi se ne intende. Chi lavora dentro sa cosa sarebbe utile e il nuovo ospedale serve. La stima di 500 posti letto sono sufficienti, è la loro flessibilità e intensità di cura che ci interessa». Cappucciati ha respinto al mittente le perplessità di Luigi Rabuffi (Piacenza in Comune), che ritiene non utile investire così tante risorse. «Le api coltivate nell'area della Farnesiana che ospiterà l'ospedale sono importanti, dice Rabuffi, ma lo sono di più le vite delle persone. Dopo cinque anni ce la stiamo raccontando su questo nuovo ospedale, noi dobbiamo fare come Genova e costruire al più presto. I critici si facessero un giro in ospedale prima di dire che l’ospedale non serve. Ho ancora negli occhi la gente che muore e qui si parla di petizioni, se serve o meno la struttura e se l’area è quella giusta, dopo cinque anni». Il problema delle risorse nel campo sanitario, per Cappucciati, è un discorso "non di oggi". «Ancora adesso – rileva - non abbiamo i camici, i tagli alla sanità degli ultimi 15 anni non ci hanno preparato all’emergenza. L’area scelta per l’ospedale va benissimo, perché è accessibile da tutte e quattro le vallate, senza passare dal centro storico, come invece succede oggi. Coloro che si sono permessi di criticare questa Amministrazione avrei voluto vederli al posto del sindaco, che per prima ci ha appoggiato quando abbiamo detto che dovevamo diventare zona rossa».

Sulla stessa lunghezza d’onda, Giorgia Buscarini del Pd. «Non ho condiviso tutto l’intervento di Cappucciati, ma ha ragione quando parla dell’utilità dell’ospedale. Ancora ne stiamo parlando? Questo deve diventare un argomento di comunione per tutta la città e per tutto il Consiglio comunale. Il Pd vuole l’ospedale, è necessario. Non siamo d’accordo sull’area, lo volevamo alla Pertite, ma serve. Ed è un bene superiore rispetto alle posizioni politiche».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • «Mi dispiace per quanto ho fatto, mi hanno aggredito e mi sono solo difeso»

  • Ricette piacentine: la torta di patate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento