menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Parcheggio di viale Sant’Ambrogio dedicato alle vittime del Pendolino

Spazio a mozioni e interrogazioni in consiglio comunale. Colosimo e Perrucci si fanno carico di una richiesta proveniente dal Dopolavoro ferroviario a ricordo della tragedia del 1997. Bisotti: «A breve apriremo l’area verde di via Manfredi»

Mozioni e interrogazioni sono stati al centro del consiglio comunale del 25 giugno.  In una mozione urgente il Movimento 5 stelle - poi approvata all’unanimità dall’aula – ha chiesto delucidazioni sulla gestione del verde pubblico. «In caso di problematiche – ha chiesto Andrea Gabbiani – a chi possiamo segnalare eventuali disagi? Ci sono numeri di telefono a cui rivolgersi?». L’assessore all’ambiente Giorgio Cisini ha spiegato che i cittadini possono rivolgersi ai numeri telefonici di “Geocart”, a un numero verde comunale o passare attraverso gli uffici del Quic.

Marco Colosimo (Piacenza Viva) e Daniel Negri (Pd) hanno chiesto in una risoluzione di «intervenire – attraverso tutti i mezzi a disposizione dell’Amministrazione – e divulgare il messaggio della prevenzione sugli incidenti e introdurre il reato di omicidio stradale. I due consiglieri. «Molti incidenti vengono causati dall’abuso di alcol e droghe – ha detto Colosimo – e spesso i responsabili scontano lievi condanne. Devono continuare le iniziative di sensibilizzazione, soprattutto nelle scuole». «C’era un precedente del 2011 in consiglio comunale – ha ricordato il sindaco Dosi -, c’è sensibilità sul tema. Ci sono ingiustizie evidenti su alcuni fatti di cronaca valutati in modo troppo superficiale». La proposta di legge è in discussione. «Si parla di “lesioni stradali” e “omicidio stradale” al posto di “lesioni colpose” e “omicidio colposo” – ha detto il sindaco - che comprendono casistiche legate alla guida pericolosa e a quella sotto effetto di alcol o droghe e prendono in considerazione se l’investitore si dà alla fuga o presta soccorso». Apprezzamenti per l’iniziativa bipartisan sono arrivati da Castagnetti (Piacentini per Dosi), Tagliaferri (Pd) e Botti (Pdl). I consiglieri hanno sottolineato l’importanza della sensibilizzazione ed educazione scolastica sul tema del rispetto del codice della strada.

Maria Lucia Girometta (Forza Italia) ha riproposto in consiglio la situazione dell’area verde di via Manfredi, non ancora aperta e resa pubblica nella fruizione. «Dò una buona notizia – ha replicato l’assessore all’urbanistica Silvio Bisotti - alla città: l’amministratore di condominio ci ha dato la sua disponibilità di impegnarsi ad aprire e curare l’area verde. Dovremmo approvare un regolamento sulla gestione e sull’apertura in termini di orari. Nel giro di qualche settimana ne discuteremo in giunta».

Colosimo ha presentato un’altra proposta con il consigliere Pd Stefano Perrucci: intitolare il parcheggio di viale Sant’Ambrogio alle Vittime della Tragedia del Pendolino del 12 gennaio 1997.  I due rappresentanti si sono fatti portavoce di una richiesta dei componenti del Dopolavoro ferroviario di Piacenza. La mozione ha ricevuto il voto unanime del consiglio. Mirta Quagliaroli (M5s) ha chiesto di redigere un archivio degli ospiti del canile e gattile comunale e delle loro patologie. Entrambe le proposte sono state approvate all’unanimità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento