menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pd: «Saggio e giusto non smantellare la prefettura»

L'intervento dei vertici provinciali: “La scelta di non smantellare la prefettura di Piacenza e di prendere tempo per approfondire la questione è la decisione più saggia e giusta, specialmente in questo momento caratterizzato da profondi cambiamenti istituzionali”

“La scelta di non smantellare la prefettura di Piacenza e di prendere tempo per approfondire la questione è la decisione più saggia e giusta, specialmente in questo momento caratterizzato da profondi cambiamenti istituzionali”. Il segretario provinciale del Pd Loris Caragnano, il sindaco Paolo Dosi, il presidente della Provincia Francesco Rolleri unitamente ai parlamentari Pierluigi Bersani, Maurizio Migliavacca e Marco Bergonzi e ai consiglieri regionali Katia Tarasconi e Gianluigi Molinari, esprimono profonda soddisfazione per l’esito dell’incontro tra la delegazione dei territori nei quali era stata ventilata l’ipotesi di uno smantellamento degli uffici del Governo e i due esponenti dell’esecutivo, i ministri dell’Interno Angiolino Alfano  e della Pubblica Amministrazione Marianna Madia. “In queste settimane il Partito Democratico di Piacenza, di concerto con le istituzioni locali, ha lavorato alacremente perché si arrivasse a sospendere qualsiasi tipo di decisione legata al taglio delle prefetture in svariati territori, tra cui quello piacentino. Abbiamo sempre ribadito come l’ufficio del Governo ricopra funzioni indispensabili per il nostro territorio sotto i profili della sicurezza, dell’emergenza e della mediazione istituzionale. Tagliarle avrebbe significato perdere un punto di riferimento imprescindibile. Abbiamo dunque appreso con grande sollievo che non esiste alcun elenco ufficiale dei presidi del Governo in via di dismissione. Ferme restando le esigenze di riorganizzazione istituzionale e di spending review, riteniamo che il risparmio di 6 milioni di euro, calcolato con l’eventuale taglio delle 23 sedi in oggetto, si possa ottenere nell’intero ambito nazionale senza penalizzare specifiche realtà come la nostra. Siamo convinti dell’importanza del fatto che lo Stato continui a garantire la sua presenza nei territori soprattutto in termini di sicurezza e servizi al cittadino”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento