Il sindaco: «Un presidio della Polizia Locale in piazzetta Pescheria»

Trespidi (Liberi) caldeggia la soluzione. Il sindaco Barbieri: «Ci avevamo già pensato, a gennaio potrebbe tornare un presidio di agenti per controllare meglio il centro cittadino con pattugliamenti a piedi»

«Sindaco, perché non mettere un presidio della Polizia Locale in centro città, magari utilizzando i locali del Comune di piazzetta Pescheria?». Questa è stata la richiesta di Massimo Trespidi, consigliere del gruppo “Liberi”, a Patrizia Barbieri, durante il Consiglio comunale del 23 novembre. In questi spazi erano ospitati il Qui Info e l’Urp del Comune, ora in via Beverora. «Sarebbe opportuno utilizzare i locali – ha dichiarato Trespidi - come presidio su piazza Cavalli e per il centro storico. Anche per quelle bande di malintenzionati, vandali e disturbatori della quiete pubblica che lo stesso sindaco ha segnalato nel corso di questi mesi. Lo dico anche perché nelle ore diurne è stato tolto il piantone della Polizia Locale all’entrata di Palazzo Mercanti, sostituito con personale di vigilanza».

«Era già in corso una valutazione su quei locali – ha subito replicato il sindaco Patrizia Barbieri – e stavamo proprio ragionando con il comandante Giorgio Benvenuti di portare lì un presidio. Una delle richieste pervenute a noi e vagliate dal comandante è quella di presidiare in particolare il centro. Anzi, ci è stato chiesto di organizzare più pattuglie appiedate in quest’area, per garantire un’attività più vicina ai cittadini». Barbieri ha spiegato che il Comune e il comando stanno vagliando questa possibilità concreta. «Vorremmo portare lì un’unità territoriale a partire da gennaio 2021, dedicata al centro cittadino con pattugliamenti di prossimità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento