rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Il tour di ApP al Ciano: «Noi un collettivo di persone che si aiutano tra loro per il bene della città»

Il tour "Zaino in Spalla" dei candidati di Alternativa per Piacenza, a sostegno di Stefano Cugini, è arrivato al Ciano, quartiere San Sepolcro, per incontrare i residenti delle case popolari

Il tour "Zaino in Spalla" dei candidati di Alternativa per Piacenza, a sostegno di Stefano Cugini, è arrivato al Ciano, quartiere San Sepolcro, per incontrare i residenti delle case popolari. Presenti i candidati mentre Cugini ha fatto pervenire a tutti un video da casa, perché positivo al Covid. Ha ricordato Rosetta Calamari, storica abitante del Ciano e il suo sprone a non fermarsi mai che, in dialetto, gli consegnò al suo primo giorno da assessore: «Ricordat che tüt i psé in dal cùl fan fé dl’istess un pass avanti. L’impurtant l’e fàrméss méi e tiré seipar dritt». «Guai a fermarsi – ha detto Cugini – ed è proprio in questi momenti che esce l'essenza vera di un gruppo. Alternativa per Piacenza è un "noi" fatto di persone che si aiutano tra loro, che condividono metodo e strumenti, che vogliono il bene della città. Io sono solo una faccia che rappresenta altre facce, la nostra forza è il collettivo. Non ci appartiene l'idea dell'uomo solo al comando: manca il candidato sindaco a un incontro? Ci sono altre donne e altri uomini che parlano la stessa lingua e portano lo stesso zaino in spalla. La politica ascolta, la città parla. Lo slogan è sempre questo, non cambia nulla. Altrimenti che partecipazione sarebbe?». A prendere la parola gli abitanti del quartiere che lamentano una convivenza talvolta difficile, comportamenti contro le regole, schiamazzi notturni da parte di chi entra nel cortile senza essere residente, appartamenti troppo piccoli per nuclei familiari troppo grandi. «Sono problemi risolvibili con una buona amministrazione che ascolta i cittadini – ha detto il candidato consigliere Luigi Rabuffi – e capisce come far rivivere questi bellissimi quartieri che sono il cuore della città. Bisogna restituire loro la dignità di sentirsi tutti cittadini di serie A».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tour di ApP al Ciano: «Noi un collettivo di persone che si aiutano tra loro per il bene della città»

IlPiacenza è in caricamento