rotate-mobile
Politica

«Il trasporto rapido di massa collegherà centro storico con Cattolica e nuovo ospedale»

Il sindaco Barbieri: «I 26,5 milioni di euro ottenuti dal Pnrr permetteranno di concretizzare il progetto di trasporto pubblico interamente elettrificato»

Al netto di qualche bisticcio lessicale - inizialmente era stata definita una “metropolitana leggera” - e di un ridimensionamento del progetto (che in un primo momento doveva coinvolgere tutta la città e necessitava di tantissime risorse economiche), il “trasporto rapido di massa” sarà realtà. A confermarlo è il sindaco uscente Patrizia Barbieri, che precisa le volontà dell’Amministrazione in merito a questo importante progetto.

«Con il Pnrr abbiamo ottenuto 26,5 milioni di euro – puntualizza il primo cittadino - che ci permetteranno di concretizzare l’idea portata avanti insieme al Politecnico di Milano. Il contributo servirà per realizzare a Piacenza un collegamento rapido con mezzi elettrificati che collegherà al meglio il centro storico cittadino con l’area più ad Est della città, ovvero la sede dell’Università Cattolica e il futuro nuovo ospedale alla Farnesiana». «Già l’anno scorso abbiamo ottenuto più di 7 milioni di euro per immettere in servizio nuovi bus elettrici, contiamo che la stessa cifra arrivi anche quest’anno. Alla luce dei soldi del Pnrr potremmo davvero concretizzare questo servizio ecologico».

Il “disegno” della Giunta guarda più alla parte Est di Piacenza. «Con il metrobus abbiamo dato risposte ad alcuni quartieri, come Besurica e Sant’Antonio. La necessità è ora quella di collegare al meglio università e futuro ospedale. E di farlo rispettando l’ambiente: con questo servizio di trasporto elettrificato avremmo una Piacenza senz’altro più ecologica. Ovviamente per il nuovo ospedale è in previsione la realizzazione di piste ciclabili sicure di collegamento».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il trasporto rapido di massa collegherà centro storico con Cattolica e nuovo ospedale»

IlPiacenza è in caricamento