Politica

Impianti sportivi, asilo “Oasi”, bretella di via XXIV Maggio, protezione civile: tutto rimandato al 2019

Posticipati al prossimo anno numerosi progetti (per 14 milioni di euro complessivi) della Giunta Barbieri attesi già nel 2018

Non solo commenti e giudizi sul rimpasto di Giunta. Il Consiglio comunale del 22 ottobre ha anche votato (maggioranza compatta, almeno in questo caso, e minoranze astenute: Liberi ha votato contro) sull’ennesima variazione di bilancio dell’anno. Variazione di bilancio che ha svelato però la posticipazione di interventi importanti e attesi. L’Amministrazione comunale – ha informato in aula l’assessore al bilancio Paolo Passoni - ha rinviato al prossimo anno la realizzazione di oltre 14 milioni di euro di opere pubbliche, inizialmente previste per il 2018. La Giunta ha ricordato che in tutti questi casi il volere politico si è dovuto scontrare con tempi tecnici e burocratici che si sono allungati più del previsto. Di mezzo si è messo anche lo stop iniziale (ora sembra che ci sia la volontà di dare i soldi ai comuni) al Bando Periferie promosso dal Governo nazionale Lega-5Stelle, che ha posto un grande punto interrogativo sulle future riqualificazioni di Piacenza. Passoni, in aula, ha sottolineato dal canto suo i 2 milioni di euro stanziati per la manutenzione delle strade e i 700mila euro per rifare la segnaletica. Ma la lista delle cose rimandate ai prossimi mesi è lunga: la rotatoria di Pittolo sulla statale 45 - oggetto di molte lamentele dei residenti, che chiedono da tempo di sistemare il pericoloso incrocio - presenta dei ritardi per approfondimenti da parte di Anas. La bretella di collegamento tra via XXIV Maggio e il parcheggio della questura di viale Malta – opera attesa da tanti anni e annunciata dall’ex assessore Pd Giorgio Cisini e anche dal sostituto Paolo Garetti, dimessosi nelle scorse ore – sembrava cosa fatta per il 2018 (come per gli anni precedenti...): invece dovrà ancora aspettare. Idem la sistemazione dell’asilo “Oasi” di Borgotrebbia, chiuso da un anno per problemi al materiale di costruzione della struttura. Senza contare tutti gli interventi del Bando Periferie, che attendono una schiarita definitiva da Roma (piazza Cittadella, piazza Casali, il Berzolla, Borgo Faxhall). Rimandata al prossimo anno anche la realizzazione del nuovo polo di Protezione civile e dei centri sportivi "Guarnieri", "Farnesiana" e quello di via Millo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti sportivi, asilo “Oasi”, bretella di via XXIV Maggio, protezione civile: tutto rimandato al 2019

IlPiacenza è in caricamento