rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

Comunali: spogli terminati. A Gragnano vince Calza, Piva a Podenzano e Fontana a Castello

I comuni del Piacentino al voto sono trentaquattro. Nel tardo pomeriggio del 26 maggio terminati gli scrutini. A Bobbio e Coli tornano Pasquali e Bertuzzi, Copelli vince a Pontedellolio e Rolleri si riconferma a Vigolzone. Zangrandi la spunta a Calendasco

Urne chiuse dalla giornata di domenica 25 maggio per i 34 comuni piacentini al voto. Nel tardo pomeriggio del 26 maggio i 34 comuni al voto hanno un nuovo sindaco.

A Cerignale e Zerba,i primi comuni ad aver concluso le operazioni, sono stati riconfermati i sindaci uscenti Massimo Castelli e Claudia Borrè. Castelli ha preso il 73,33% (66 voti) contro il 26% di Franco Pantrani (24 voti). Borrè ha ottenuto il 66% (37) contro il 33,92% di Severino Trevisan (19).

A Caminata il nuovo primo cittadino è Carmine De Falco con il 63% (137 voti). Danilo Dovati ha ottenuto il 36,40% (79) e Alfia Schiaccianoce un solo voto (0,46%). A Vigolzone si rinconferma il sindaco uscente Francesco Rolleri (62%) contro il 29% di Werner Argellati e il 7% di Lucia Anelli. A Pontedellolio vince Sergio Copelli con il 53,47% (1493 voti), contro il 27,43% di Piera Reboli (766) e il 19,09% di Francesco Peroni (533). A Ziano si riconferma Manuel Ghilardelli con il 68,16%, mentre Chiara Pozzi ha ottenuto il 25,75% (377) e Giulio Maserati il 6,07% (89).
A Farini Antonio Mazzocchi centrauno strorico tris conquistando l'81% contro il 19% di Marco Garilli.  Correvano senza sfidanti Luigi Garavelli a Besenzone (eletto con 526 voti), Manuela Sogni a San Pietro in Cerro (377) e Lodovico Albasi a Travo (1113).

Ivano Rocchetta con il 82,11% (2305 voti) si riconferma sindaco di Castellarquato, mentre lo sfidante Fabio Salotti ha ottenuto il 17,88% (502). A Pecorara la spunta Franco Albertini con il 61,55% (317) contro il 38,44 (198) di Roberto Carlo Miotti. A Piozzano il testa a testa vede vincitore Lorenzo Burgazzoli con il 53,96% (252) mentre Mauro Segalini ottiene il 46,03% (215).

A Coli torna sindaco dopo esserlo stato per trent’anni Luigi Bertuzzi, che ha ottenuto il 39,52% dei voti (266), contro il 31,35% di Edo Cazzarini (211) e il 29,12% del sindaco uscente Massimo Poggi (196).  A Gossolengo vince Angelo Ghillani con il 60,96% (1838), mentre lo sfidante Daniele Sesenna si è fermato al 39,03% (1177). A Gazzola il nuovo primo cittadino è Luigi Francesconi con il 63,89% (784), che ha battuto Enrico Caccialanza con il 36,10% (443). A Nibbiano Giovanni Cavallini la spunta con il 58% (782 voti) su Sonia Novelli, 42% (564).

A Rivergaro Andrea Albasi ottiene il 47,25% (1888 voti) e riesce a sopravanzare gli altri candidati Silvana Maserati con il 33,69% (1346), Claudio Faccini con il 10,83% e Edoardo Daturi con 8,21% (328). A Ottone la spunta Federico Beccia con il 54,47% (219) contro il 45,52% di Fabio Tornari (183). A Vernasca torna sindaco dopo tanti anni Pinuccio Sidoli con il 60% dei voti (820 preferenze), battendo il 27% di Graziano Crovetti (373) e il 12% di Roberto Battaglia (171). A Sarmato si riconferma il sindaco uscente Anna Tanzi con il 39,96% (623) contro il 35% di Giuseppe Riva (546), e il 25% di Giovanni Mori (390). A Calendasco sfida a quattro molto equilibrata: Francesco Zangrandi (33,94%, 498 voti) vince su Stefanina Losi (23,31%, 342 voti), Pietro Luigi Tansini (21,88% per 321 voti) e Paolo Camozzi (20,85%, 306).

A Marsaglia vince Stefano Gnecchi con il 48,12% (231) su Ettore Bossini (44,58%, 214) e Pietro Macellari (7,29%, 35 voti). A Lugagnano Jonathan Papamarenghi si rinconferma contro Gianni Copelli: 63,87% a 36,12% (1588 a 898). A Caorso la sfida a cinque è stata meno equilibrata del previsto. Roberta Battaglia è il nuovo sindaco con il 40,24% (1098). Claudio Bonfanti ha preso il 29,39% (802 voti), Fabrizio Passera il 18,07% (493), Mauro Baroncini il 8,61% (235) e Elena Ghioni il 3,66 (100). Un altro mandato da sindaco di Pianello per Giampaolo Fornasari, vincente con il 57,96% (797) su Vincenzo Repetti (42%, 578 voti). A Gragnano l’ex assessore provinciale Patrizia Calza diventa il nuovo primo cittadino, superando 60% a 40% (1349 a 896) lo sfidante Giampaolo Crespoli. Ad Alseno Davide Zucchi vince con il 46% (1325) su Danilo Terzoni (35,78%, 955 voti), Marisa Benzi (10,50%, 297) e Filippo Bruschi (8,84%, 250). A Bobbio torna sindaco il presidente del consiglio provinciale Roberto Pasquali con il 47,70% (1131), 38,59% è la percentuale di Renata Draghi (915 voti) e 13,70% quella di Michele Frassinelli (325 voti). A Morfasso il sindaco è Paolo Calestani con il 39, 48% (289 voti), Enrico Croci ha ottenuto il 37,84% (277) e Gian Paolo Oddi il 22,67% (166). A Pontenure Manola Gruppi la spunta su Carla Serena Eccher (55,83% contro il 44,16%, 1900 a 1503). A San Giorgio si riconferma Giancarlo Tagliaferri con il 53%, 1808 preferenze. Giuseppe Quattrini ha ottenuto il 23% (795 voti), Giovanni Bruzzi il 13% (440) e Massimo Terzoni il 9,32% (313). A Podenzano si riconferma il centrosinistra con Alessandro Piva al 44,82% (2340 voti), che ha sconfitto Roberto Spinola (1242 voti, 23,79%), Silvia Pantano (992 voti, 19%) e Matteo Boeri (646 voti, 12,37%). A Castelsangiovanni - comune più popoloso al voto - vince Lucia Fontana con il 41,38% (2820 voti). Roberto Ceruti si ferma al 30% (2045), mentre Alberto Leggi al 28,60% (1949).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali: spogli terminati. A Gragnano vince Calza, Piva a Podenzano e Fontana a Castello

IlPiacenza è in caricamento