Infermiere aggredito da un profugo, Lega Nord: «Espulsione subito»

La segreteria provinciale del Carroccio: «È quasi frustrante continuare a ripetere, da anni, che non c'è accoglienza senza legalità, che questa gestione superficiale dell'immigrazione sta disintegrando la convivenza civile tra i cittadini»

La polizia stradale e i carabinieri sul posto

«È l'ennesima dimostrazione di un fenomeno migratorio che porta con sé illegalità, parassitismo e difficoltà sociali». Così la segreteria provinciale della Lega Nord commenta a caldo il fatto di cronaca che ha visto un infermiere del 118 aggredito da un profugo mentre soccorreva a Cadeo il connazionale ferito. 

«È quasi frustrante continuare a ripetere, da anni, che non c'è accoglienza senza legalità, che questa gestione superficiale dell'immigrazione sta disintegrando la convivenza civile tra i cittadini - aggiunge il Carroccio -. Il Pd, Alfano, la Boldrini, Gentiloni e tutti gli attori del Governo lo sanno, ma sembra che preferiscano tenere le porte spalancate per ingrassare le coop rosse che lucrano sulla (falsa) integrazione, millantando il paradiso della società multiculturale».  

«Piena solidarietà all'infermiere aggredito, che è stato picchiato per la sola colpa di aiutare qualcun altro e fare il proprio lavoro. È illogico spendere soldi ed energie della sanità pubblica per soccorrere e curare individui che non hanno la minima riconoscenza verso il nostro Paese - conclude la Lega Nord -. Se un immigrato non ha intenzione di rispettare i nostri costumi e le nostre leggi, è libero di tornare a casa sua. Anzi: deve essere prontamente e categoricamente rimpatriato».

Si unisce al coro anche il consigliere regionale Matteo Rancan, che trova «inaccettabile e grave l'atto accaduto ai danni di una persona che quotidianamente si impegna per salvare le vite. L'unica soluzione è ricorrere ai respingimenti ed espellere questo richiedente asilo, vergognosamente mantenuto a spese dei contribuenti italiani. Chi continua a sostenere questa folle invasione è complice di tali avvenimenti che si riversano sui territori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento