Interrogazione di Foti sui "gravi ritardi nella consegna dei referti dell'anatomia patologica"

Il consigliere chiede alla Giunta di chiarire quali problemi organizzativi spieghino questo disservizio

Da alcuni mesi, i referti dell'anatomia patologica pervengono ai reparti o sono consegnati ai pazienti con enormi ritardi rispetto alla data di effettuazione del prelievo o dell'intervento chirurgico; la questione “provoca legittimo disagio” e apprensione tra i pazienti “ed interferisce nell'attività post ricovero dei vari reparti che inviano per esami di biopsia al servizio di anatomia patologica”.
Lo scrive Tommaso Foti, del gruppo di Fratelli d’Italia-An, a motivazione di una sua interrogazione alla Giunta.

Il consigliere riporta indiscrezioni raccolte, secondo cui da più di un mese questo problema avrebbe dovuto essere risolto, ma ciò non sarebbe avvenuto “per non meglio chiariti, ma asseriti, problemi organizzativi”.

Foti si rivolge quindi alla Giunta per chiedere se sia a conoscenza della vicenda e quali urgenti iniziative intenda assumere, “stante la gravità del fatto denunciato, per un immediato ripristino di tempi celeri nella consegna dei referti dell'anatomia patologica, atteso che sia i pazienti sia i medici non possono attendere tempi biblici prima di conoscerne gli esiti, dei quali è fondamentale la celere conoscenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento