Invaso di Brugneto, Gazzolo a Foti: "Il 31 marzo convocato Tavolo di negoziazione"

L'assessore ha rassicurato sul fatto che "il dialogo con la Regione Liguria è aperto e si sta lavorando per raggiungere un'intesa in grado di soddisfare tutte le parti"

“Il prossimo 31 marzo a Piacenza, in occasione della prima riunione del Tavolo di negoziazione, si discuteranno, dal punto di vista tecnico, le proposte emerse negli incontri svolti sul territorio al fine di produrre un programma di azioni concrete da mettere in campo. Fondamentali saranno anche gli esiti del dialogo in corso con la Regione Liguria. Le nostre richieste sono sul tavolo da tempo e sono chiare: riguardano sia il rilascio aggiuntivo per l’irriguo sia, necessariamente, la revisione della concessione per l’idroelettrico”. Lo afferma l’assessore Paola Gazzolo in risposta ad un'interpellanza presentata dal consigliere Tommaso Foti (Fdi-An) nella quale sollecitava (come in una precedente risoluzione approvata dall’Aula) la messa a punto del necessario accordo interregionale, tra le Regioni Emilia-Romagna e Liguria, per il rinnovo della concessione, ormai scaduta, dell’invaso di Brugneto. La Regione c’è, come c’è stata in passato - ha poi sottolineato l'assessore - e dato che Piacenza è una realtà importante della comunità regionale, mi fa piacere che l’obiettivo da raggiungere sia condiviso anche dai consiglieri. Per questo - ha aggiunto - è mia intenzione convocare a breve a Piacenza un Tavolo a cui inviterò tutti i consiglieri regionali del territorio insieme ai parlamentari, al Consorzio di Bonifica, alle associazioni di categoria agricole, ai Comuni per fare sintesi di tutte le esigenze e richieste del territorio. "Il dialogo con la Regione Liguria- ha ribadito- è aperto e lavoreremo per raggiungere un'intesa in grado di soddisfare entrambe le parti”. Foti, nella replica, si è detto “d’accordo sulla convocazione di un Tavolo a Piacenza”. Il consigliere ha poi sottolineato “la necessità, oltre ad una modifica al sistema di calcolo, di salvaguardare e tutelare le condizioni di esercizio dei diritti pregressi delle utenze piacentine, in particolare della Valle, che è il cuore del settore agricolo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento