Investimenti per 14 milioni rinviati al 2019, il sindaco: «Solo per ragioni tecniche o dei privati»

Variazione di bilancio sulle opere pubbliche, il primo cittadino: «Stanziati molti più soldi per la manutenzione rispetto al passato. A breve partiranno anche i lavori di rifacimento degli impianti negli asili nido e alla biblioteca Passerini Landi. I ritardi di alcuni interventi non dovuti a responsabilità del Comune»

Il sindaco Patrizia Barbieri

Il rinvio di alcune opere molto attese dalla città ha fatto storcere il naso alle minoranze in Comune a Piacenza. Ora interviene il sindaco, che ci tiene a precisare alcuni aspetti dalla variazione di bilancio approvata con il voto della maggioranza nella seduta di Consiglio di lunedì scorso. «Questa Amministrazione ha scelto di investire concretamente, stanziando 6 milioni e 600 mila euro, sulla manutenzione e riqualificazione di strade e infrastrutture: in questi mesi sono già stati affidati lavori per 2 milioni e 659 mila euro, mentre per il restante importo si stanno allestendo i progetti e verranno avviate le gare entro l’anno. Il rinvio di alcuni progetti, comunicato l’altro giorno durante l’assemblea consiliare, si è reso necessario solo per ragioni tecniche, o laddove sono coinvolti soggetti privati e finanziamenti non comunali, ma non significa che non vi sia già stato un cambio di passo in positivo da parte nostra”. La precisazione arriva dal sindaco Patrizia Barbieri, che spiega di ritenere la manovra importante "innanzitutto nei confronti dei cittadini di cui abbiamo raccolto le segnalazioni e le richieste di interventi, in alcuni casi attesi da anni".

Il riferimento è in primis alle opere di cui, per un totale di oltre 14 milioni di euro, è stato annunciato lo slittamento al 2019. «Ben 10 milioni e 750 mila euro – rimarca il sindaco – riguardano il Bando Periferie il cui stanziamento dipende, come è noto, da scelte politiche di livello nazionale. Per quanto concerne il capannone della Protezione Civile, avevamo inserito nel Piano delle opere pubbliche per il 2018 alcuni adempimenti tecnici preliminari, ma la realizzazione era già prevista, e resta confermata, per il 2019, come da accordi con la Regione che provvede all’intero finanziamento e ha la competenza dell’intervento. I progetti per l’impianto sportivo di via Millo e per il centro Guarnieri, con formula di project financing, sono sospesi in attesa di decisioni da parte delle società private coinvolte, mentre il rinvio dell’intervento sul centro sportivo Farnesiana è soggetto alla revisione complessiva del sistema delle piscine comunali, cui l’Amministrazione intende procedere nelle prossime settimane». In merito alla bretella di collegamento tra via XXIV Maggio e il parcheggio di viale Malta, l’iter non è in capo al Comune, ma subordinato alla definizione degli accordi tra tutte le istituzioni coinvolte.

Il sindaco torna anche su due temi che, sottolinea, «stanno particolarmente a cuore alla Giunta»: «da una parte il nuovo asilo di Borgotrebbia, per il quale non è stato ancora presentato alcun progetto da parte delle realtà private che pure avevano manifestato interesse in tal senso; dall’altra la rotatoria sulla Statale 45 all’altezza degli svincoli per Pittolo e San Bonico, su cui si confermano le questioni tecniche – legate alla dimensione dell’opera e alle prescrizioni aggiuntive poste da Anas – che hanno reso necessario posticiparne la realizzazione, subordinata all’approvazione di una variante urbanistica in Consiglio comunale che, ribadisce il primo cittadino, “verrà discussa già nei primi mesi del 2019, perchè gli uffici stanno comunque portando avanti il progetto con la massima attenzione».

Proprio in attuazione dei finanziamenti dell’estate scorsa, procedono i lavori di asfaltatura e fresatura del manto stradale in via Breviglieri e via Nuvolone a Mucinasso, mentre partiranno nei prossimi giorni, compatibilmente con le condizioni meteorologiche, le opere di risistemazione su via XXI Aprile, via Einaudi, strada Mottavecchia, viale Sant’Ambrogio e il parcheggio di via Dell’Artigianato, con contestuale rifacimento dei marciapiedi. Interventi che, in caso di maltempo, saranno recuperati in primavera. «Credo che le cifre parlino chiaro - conclude il sindaco-.  «Relativamente alla manutenzione stradale, abbiamo messo a disposizione un importo di gran lunga superiore rispetto a quanto avvenuto nella passata Amministrazione. A breve partiranno anche i lavori di rifacimento degli impianti negli asili nido e alla biblioteca Passerini Landi, oltre alle manutenzioni nelle scuole che verranno concordate direttamente con i singoli istituti. Queste, per noi, sono le priorità che non vengono meno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento