menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ipotesi nuove restrizioni, Bonaccini: «Bene stretta robusta per qualche settimana»

Il presidente della Regione concorda con la stretta nei week end e ribadisce la posizione sui ritardi nella consegna delle dosi: «L'Ue sta facendo una brutta figura»

«Abbiamo dato tanti soldi pubblici alle multinazionali per fare ricerca, si vergognino a non garantire ciò per cui sono stati sottoscritti i contratti, il vaccino è uno strumento che non avevamo l'anno scorso e deve essere un bene pubblico». Intervento duro del presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, a “Cartabianca”, il programma Rai condotto da Bianca Berlinguer. «Cosa chiedo al governo? Fare arrivare più vaccini perché siamo in grado di vaccinare. L'Ue sta facendo una brutta figura».

«Può darsi che la stretta nei weekend possa essere sufficiente», ha poi aggiunto Bonaccini oggi sul programma Mediaset “Mattino 5”. «Credo ci voglia anche poi la valutazione territorio per territorio». E «io - spiega - ho deciso di rendere zone rosse già la scorsa settimana le province di Bologna e Modena che da sole valgono quasi la metà della popolazione delll'Emilia-Romagna perché i contagi erano molto alti». «La diffusione è molto più rapida e bisogna essere molto capaci a intervenire subito - precisa Bonaccini -. Nelle prossime ore immagino avremo un confronto con il governo perché dobbiamo decidere».

Ora comunque «credo che qualche misura estesa al paese serva per cercare di arginare questa ondata», ma, ribadisce, che il sistema dei colori per le diverse regioni, dopo aver funzionato in altre fasi della pandemia «sta mostrando qualche difficoltà sul lungo periodo, allineandosi all'opinione», dell'assessore regionale alla sanità Raffalele Donini.

Tuttavia, il contagio «sta crescendo in quasi tutto il paese, i numeri sono preoccupanti. Le varianti hanno cambiato quasi la natura di questo virus perché contagiano molto più rapidamente e colpiscono anche bambini e giovanissimi. Quindi credo che il Governo faccia bene su consiglio degli esperti e degli scienziati a porsi il tema di come dare una stretta robusta per qualche settimana. Perché abbiamo bisogno, una volta che si riapre, a non chiudere mai più. E' bene farlo adesso che i contagi sono in alcune realtà saliti molto, in altre stanno salendo. Abbiamo bisogno- conclude Bonaccini - di tornare a vedere la luce molto presto». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento