Iren a Ecomondo. M5s: "Quando futuro fa rima con sostenibilità"

Il Movimento 5 Stelle invita i colleghi del consiglio comunale e l'Amministrazione a partecipare ad Ecomondo a Rimini

"Con rammarico - scrivono in una nota i consiglieri comunali 5 Stelle Mirta Quagliaroli, Andrea Gabbiani e Barbara Tarquini - abbiamo constatato lo scarso interesse riguardo ad una comunicazione di Mirta Quagliaroli di lunedì 26 Settembre in consiglio comunale, riteniamo invece che l'argomento sia degno di maggiore e migliore attenzione. La nostra consigliera Quagliaroli ha avuto modo di partecipare alle due scorse edizioni di Ecomondo che si svolgerà anche quest'anno dall’8 all’11 novembre a Rimini. Ecomondo è da anni la vetrina più completa nell´area euro mediterranea per uno sviluppo sostenibile in materia di ambiente, energia, tecnologia, risparmio e riciclo. Qui è possibile conoscere e approfondire le soluzioni tecnologiche più avanzate e sostenibili per la corretta gestione e valorizzazione del rifiuto in tutte le sue tipologie. Valorizzare il materiale “rifiuto” significa nel concreto: risparmio di materie prime ed energia, ma è anche difendere e proteggere l’ambiente in cui viviamo e così tutelare il futuro nostro e dei nostri figli. Ecomondo è anche gestione e valorizzazione dell´acqua, delle acque reflue e dei siti e comparti marini inquinati. Ecomondo è apprendere conoscenza e sviluppare l'efficienza nell'uso e nella trasformazione delle materie prime e seconde e diffondere l'uso di materie prime rinnovabili. Ecomondo è un evento unico e irrinunciabile nel panorama italiano ed europeo, da 18 anni è la vetrina dell’eccellenza italiana che vorrebbe proiettare i settori tecnologici più avanzati dalla nostra asfittica economia verso un percorso di internazionalizzazione e fare così da volano della green economy made in Italy.

La fiera, purtroppo, è solo per addetti del settore, aziende e pubbliche amministrazioni. L’invito quindi è rivolto ai consiglieri comunali e all’assessore competente per una partecipazione in veste di addetti ai lavori. In particolare considerata la presenza alla fiera della nostra partecipata IREN credo che una partecipazione istituzionale sia auspicabile. I temi trattati sono fondamentali per l’ambiente come per l’economia, una visione di sviluppo sostenibile della nostra città, sul medio e lungo periodo, non può prescindere da una conoscenza approfondita, consapevole e responsabile di questi temi.  L’esperienza a Ecomondo oltre che educativa e formativa è doverosa e necessaria perché senza conoscenza non ci può essere consapevolezza e senza consapevolezza non si può amministrare e decidere del presente e soprattutto del futuro di una città. Nello specifico non possiamo permetterci di non conoscere e di non essere aggiornati sulle tecnologie più innovative che IREN dovrebbe utilizzare per ottenere una corretta differenziazione dei rifiuti e la loro corretta gestione per un’ economia circolare e una gestione integrata della risorsa “rifiuti”. Rinnoviamo quindi l’invito, fatto nelle comunicazioni in quel consiglio comunale, a tutti, Sindaco, consiglieri e assessori, ad una adesione importante e rappresentativa e alla collaborazione fattiva di IREN quale partecipata e gestore di tali servizi",

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento