menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia e carabinieri in piazzale Roma

Polizia e carabinieri in piazzale Roma

«L’Amministrazione Comunale ha il dovere di combattere la criminalità»

Girometta (FI): «Furti, rapine, borseggi e traffico di droga sono ancora più che mai all'ordine del giorno. E anche se pare che a Piacenza, come ha detto poco tempo fa il questore, gli atti criminali sono diminuiti, la microcriminalità intimorisce sempre ogni persona»

«Siamo ancora a parlare della sicurezza, che è una delle preoccupazioni più diffuse. C'è chi afferma che si tratta di un falso problema e che, visti i provvedimenti degli ultimi giorni con controlli sistematici da parte delle forze dell'ordine, la città è presidiata e quindi chi vi vive deve essere tranquillo e sereno», scrive in una nota Maria Lucia Girometta, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale. 

«La percezione di paura, si dice, non corrisponderebbe molto al vero e si tratterebbe soltanto di percezioni individuali non suffragate dai fatti.  Tuttavia recenti e sistematiche notizie su tutti i media testimoniano il contrario: furti, rapine, borseggi e traffico di droga sono ancora più che mai all'ordine del giorno. E anche se pare che a Piacenza, come ha detto poco tempo fa il questore, gli atti criminali sono diminuiti, la microcriminalità intimorisce sempre ogni persona. Per i cittadini anche la semplice impossibilità di circolare liberamente per strada, senza subire richieste di denaro, molestie o aggressioni, comporta un abbassamento significativo della qualità della vita».

«L’Amministrazione Comunale ha sicuramente il dovere di combattere la criminalità, di reprimerla e, prima ancora, di prevenirla e prevenire la criminalità significa intervenire  sull'individuo, sulla famiglia  e sulla vita sociale, coinvolgendo e sensibilizzando tutti, significa occuparsi fattivamente del degrado urbano, combattere la povertà, la mancanza di prospettive vitali, significa coinvolgere insegnanti, educatori, ma soprattutto coinvolgere le forze dell’ordine per una sempre più attiva e continua presenza sul territorio. Credo anche e comunque che, per prevenire e reprimere la criminalità, occorre soprattutto un sistema giudiziario più rapido, veloce, severo e possibilmente occorre sapere che la pena comminata sarà certa. E speriamo che Piacenza, che merita rispetto e considerazione, anche per essere una città ricca di bellezze e di storia, possa finalmente ridiventare la città dove vogliamo e possiamo liberamente vivere noi con i nostri figli».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento