rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Politica

«L’esperienza di Alternativa per Piacenza deve proseguire»

Un gruppo di partecipanti ai tavoli: «In un anno si è prodotto molto, è stata una costruzione dal basso che ha attivato i cittadini, tra i quali diversi giovani»

Dopo lo sfaldamento di “Alternativa per Piacenza” ospitiamo un altro intervento in merito al dibattito interno al centrosinistra. Stavolta sono un gruppo di partecipanti ad ApP che vogliono l’unità della coalizione ad esprimere le proprie considerazioni.

«La tensione unitaria del percorso di Alternativa per Piacenza non si è arrestata. Pensiamo che nonostante le evidenti difficoltà che il percorso di Alternativa per Piacenza sta attraversando sia importante testimoniare che una parte consistente di chi ha partecipato e condiviso questo percorso non si riconosce nelle ricostruzioni dell’ultimo passaggio avvenuto giovedì scorso e che il dibattito interno delle ultime due assemblee plenarie, molto partecipate con una presenza significativa di semplici cittadini e molti giovani, è stato improntato al riconoscimento delle ragioni e del percorso intrapreso. I gruppi di lavoro programmatici hanno prodotto contributi molto significativi, attraverso un lavoro che ha visto oltre duecento persone attivarsi per fornire il loro contributo. Non nascondiamo che esistono delle differenze e delle criticità, dovute anche all’ambizione di mettere forze politiche strutturate, associazioni, movimenti e singoli cittadini dentro un processo innovativo e partecipato. Siamo convinti che App, forte del lavoro svolto da più di un anno, costruito sulla capacità di ascolto e sul rispetto reciproco, avendo come obiettivo quello di costruire dal basso con la partecipazione attiva dei cittadini e delle forza politiche di centrosinistra una valida alternativa per vincere le prossime elezioni, possa continuare a tenere insieme tutte le energie e le sensibilità che hanno a cuore il futuro della nostra città».

RAFFAELE FUMI

SERGIO FERRI

BERNARDO CARLI

CATERINA PAGANI

MASSIMO ESPOSITO

GIANNI CRAVEDI

DANIELE BRUZZONE

GIULIA PIROLI

ANGELO BARDINI

FILIPPO ARCELLONI

SAMUELE RAGGI

CLAUDIA GNOCCHI

CASSANDRA BONZANINI

SERENA GROPPELLI

SANDRO SPEZIA

MARIO ANGELILLO

GIUSEPPE CARINI

STEFANIA MAZZA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«L’esperienza di Alternativa per Piacenza deve proseguire»

IlPiacenza è in caricamento