menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silvio Bisotti

Silvio Bisotti

«L’impegno per avere in città il polo nazionale di protezione civile viene da lontano»

Il segretario provinciale del Pd Silvio Bisotti ricorda il lungo iter all’indomani dell’annuncio della Regione: «Un grazie ed un ricordo di chi l’ha fortemente voluto»

«Merita una parola di ringraziamento particolare – interviene Silvio Bisotti, segretario provinciale del Partito Democratico piacentino - l’apprendere che il polo logistico nazionale di protezione civile (uno dei tre in Italia) possa raggiungere finalmente il traguardo, da anni auspicato, grazie al finanziamento completo della Regione». È di ieri infatti l’importante annuncio dall’assessore regionale Irene Priolo, che consentirà di completare una struttura nuova, ben dimensionata e funzionale. «Un plauso ma anche un ricordo – aggiunge Bisotti - che va esteso anche a chi nel 2008 lavorò perché a Piacenza si insediasse per la prima volta il polo, i compianti presidente e assessore provinciali Gianluigi Boiardi e Gianluigi Ziliani. La Regione poi, già dal precedente mandato, accompagnò e sostenne convintamente la Giunta Dosi nella volontà di mantenere comunque a Piacenza una struttura così importante per quella straordinaria organizzazione che è la protezione civile italiana, anche dopo la disdetta dell’affitto degli spazi presso il Consorzio Agrario».

«Ai ringraziamenti – prosegue nel suo intervento Bisotti - si accompagna anche la soddisfazione per tutto il volontariato di protezione civile piacentino, che tanto si è prodigato nell’emergenza covid, e che troverà la sede del suo Coordinamento provinciale proprio nella nuova struttura al Montale accanto al polo nazionale. Infine non si può però non associare anche la felice capacità programmatoria della precedente Amministrazione comunale che inserì nel nuovo PSC (piano strutturale comunale) nel 2016 la destinazione dell’area, particolarmente idonea per collocazione strategica nei pressi della tangenziale cittadina, prevedendo altresì le condizioni per ottenerne la cessione gratuita al Comune da parte della proprietà».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento