Politica

La Buona Destra festeggia il 25 aprile e la Liberazione

«Per la libertà dell’Italia, per l’unità e la concordia degli italiani».

«L’Italia compie gli anni due volte: la prima il 17 marzo, quando festeggia il raggiungimento dell’unità nazionale; la seconda il 25 aprile, nelle celebrazioni per la rinascita della nostra democrazia». Inizia così il comunicato firmato Buona Destra.

«Il ricordo della Liberazione dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista è occasione per ribadire, ogni anno, l’importanza di quei valori di libertà, giustizia, pace e coesione sociale che ne furono la base. Quest’anno, poi, diventa occasione per riaffermare il nostro senso di appartenenza alla comunità nazionale, necessario per superare insieme le difficoltà - di diversa natura, certo, ma non meno ardue - che il Paese si trova ad affrontare, oggi come allora», continua.

«Il patriottismo di coloro che combatterono e sacrificarono la propria vita per restituire dignità a un popolo umiliato dalla dittatura e devastato dalla guerra, continua a essere d’esempio per le attuali generazioni che, in un momento doloroso come quello che stiamo vivendo, danno ancora una volta prova di concordia e di unità per il bene del nostro Paese. Per questo la Buona Destra festeggia il 25 aprile. Per la libertà dell’Italia, per l’unità e la concordia degli italiani».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Buona Destra festeggia il 25 aprile e la Liberazione

IlPiacenza è in caricamento