La commissione approva i nuovi fondi per il nuovo ospedale. Tarasconi: «Ma manca ancora l’area»

A seguito di un'intesa tra Stato e Regioni aumentano le risorse destinate alla realizzazione del nosocomio. La consigliera regionale dem: «Preoccupata perché ad oggi il Comune non ha ancora la disponibilità dell’area del nuovo ospedale. Meglio la Pertite»

Katia Tarasconi

Disco verde dalla commissione Sanità presieduta da Ottavia Soncini al recepimento dell'intesa tra Stato e Regioni per nuove risorse relative alla la realizzazione dell'hospice di Modena (un milione di euro aggiuntivo rispetto a quelli già previsti) e del nuovo ospedale di Piacenza (20 milioni aggiuntivi rispetto a quelli già previsti). Soddisfazione per le nuove risorse è stata espressa dalle consigliere Pd Katia Tarasconi ("Ringrazio Regione e Governo, sono fondi molto importanti per la provincia di Piacenza: ora non ci sono più abili, chi ne ha la responsabilità colga la palla al balzo e si metta all'opera") e Francesca Maletti ("Per il territorio di Modena si tratta di risorse molto rilevanti, che avranno una ricaduta positiva sui cittadini"). Dal canto suo Igor Taruffi (ER Coraggiosa) ha espresso forte soddisfazione sull'assegnazione aggiuntiva di risorse per il comparto sociosanitario all'Emilia-Romagna, ma ha ribadito le perplessità di ER Coraggiosa sulle modalità (e non sull'opportunità) con cui si sta procedendo a progettare il nuovo ospedale di Piacenza. Simone Pelloni (Lega) ha invitato a fare presto nel realizzare l'ospedale di Piacenza e ha sottolineato come le risorse per Modena non possano essere concentrate solo nella zona centrale del territorio.

TARASCONI: «NON PERDIAMO TEMPO, SERVE L’AREA DEL NUOVO OSPEDALE»

«Ora è stata formalizzata anche l’ultima parte di un percorso complicato - commenta Tarasconi - Un percorso che riconosce a Piacenza uno stanziamento senza precedenti per la costruzione di un’opera assolutamente indispensabile per la collettività. Adesso però è nuovo ospedale-6necessario che non si perda tempo e ci si metta nelle condizioni di realizzare il progetto del nuovo ospedale in modo che veda la luce in tempi ragionevoli e non fra un secolo. Altrimenti tutti gli sforzi saranno stati inutili e rischiamo di perdere i fondi che ci sono stati assegnati». E per realizzare il progetto serve l’area. Su questo particolare aspetto torna a insistere la consigliera dem, chiamando in causa direttamente il sindaco di Piacenza. «Siamo preoccupati - ribadisce Tarasconi - e lo siamo perché ad oggi il Comune non ha ancora la disponibilità dell’area sulla quale dovrà essere edificato il nuovo ospedale». E prosegue: «L’area individuata e scelta, ma non ancora acquisita, è l’area Farnesiana 6, un’area agricola fuori dalla tangenziale che noi giudichiamo inadeguata per una serie di motivi più volte spiegati. Siamo stati accusati di fare della polemica sterile. In realtà riteniamo che scegliere un’area agricola che impone varianti ed è a rischio ricorsi sia una scelta sbagliata. Sbagliata per tutti i piacentini».

E conclude, tornando su aspetto cruciale: «A Piacenza abbiamo l’ex Pertite, ovvero un’area enorme già a disposizione del Comune senza costi. Un’area che potrebbe ospitare ampiamente un nuovo e moderno ospedale rimanendo all’interno della città e consentendo allo stesso tempo la realizzazione di un parco nel rispetto del volere dei piacentini che in questo senso si sono già espressi. Un parco che altrimenti, senza i lavori per il nuovo ospedale, non si farà mai».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento