La flat tax al 15%. Se ne parla a Castello con Armando Siri

L'iniziativa della Lega Nord con Valentina Stragliati e Gianluca Vinci. L'appuntamento è per lunedì 16 gennaio alle 21

na tassa unica ad aliquota fissa al 15%. E' già realtà in una quarantina di Paesi al mondo e potrebbe esserlo anche in Italia: questa è la proposta che porta avanti la Lega Nord e che il Carroccio illustrerà - lunedì prossimo, 16 gennaio - a Castel San Giovanni, al centro culturale di via Mazzini, alle 21. Nell'occasione sarà ospite Armando Siri, teorico del nuovo sistema fiscale e autore del libro "Flat Tax. La rivoluzione fiscale in Italia è possibile", presentato in anteprima il 4 novembre scorso alla Camera dei deputati, insieme al leader leghista Matteo Salvini. "Noi diciamo che il prelievo fiscale è oggi eccessivo - dice Siri -. L'attuale normativa, (prevista dal testo unico delle imposte sul reddito) prevede cinque scaglioni, cinque aliquote, di cui quella minore è al 23% e quella maggiore al 43%, a fronte di una tassazione media - nelle fasce dai 35 ai 50mila euro - che arriva al 36% netto. Noi vogliamo sostituire questo sistema con un'aliquota fiscale unica al 15%. Ovviamente non abbiamo trascurato il dettato costituzionale sulle imposte progressive, abbiamo infatti previsto nella nostra proposta una serie di deduzioni fiscali fisse a 3mila euro sulla base del reddito e dei componenti della famiglia, che per noi è il nucleo centrale della società".   A introdurre Siri sarà Valentina Stragliati, assessore alla cultura e alla sicurezza del Comune di Castelsangiovanni. Sarà presente anche il segretario della Lega Nord Emilia Gianluca Vinci.  "La nostra Regione - dice Vinci - con 20miliardi di euro l'anno, al pari del Veneto, è seconda per residuo fiscale solo alla Lombardia: è ora che i nostri imprenditori possano bloccare la fuga verso l'estero e possano rimanere sul nostro territorio per farlo tornare a prosperare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento