rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Politica

La maggioranza è in ritardo, la minoranza permette l’avvio del Consiglio comunale

Rimbrotto di Trespidi (Civica Barbieri) al centrosinistra, che ringrazia per il gesto e promette: «Non succederà più»

Consiglio comunale di giovedì 29 settembre, convocato per le ore 15. La maggioranza non avrebbe il numero legale per aprire la seduta, ma l’opposizione decide di sedersi e permettere l’inizio dei lavori. Anche perché l’ex sindaco Patrizia Barbieri chiede un minuto di silenzio per le donne vittime del regime iraniano, concesso dalla presidente dell’aula, Paola Gazzolo.

Poi, fortunatamente, qualche ritardatario del centrosinistra arriva. Massimo Trespidi (Civica Barbieri-Liberi) invita la maggioranza ad essere presente. Suggerimento accolto da Stefano Perrucci e Andrea Fossati (Pd) e Gianluca Ceccarelli (Pc Oltre), che chiedono scusa e ringraziano i colleghi per il gesto. «Ci adopereremo – ha promesso Ceccarelli - affinché non succeda più. Ricordo i tempi di fine mandato del 2017, quando purtroppo il numero legale mancava spesso». Assenti per due sedute consecutive Paola De Micheli (Pd) e Corrado Sforza Fogliani (Liberali-Terzo Polo). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maggioranza è in ritardo, la minoranza permette l’avvio del Consiglio comunale

IlPiacenza è in caricamento