menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Juri Tosca

Carlo Juri Tosca

«La priorità della sanità sembra essere soltanto il nuovo ospedale»

«I giorni passano ma nulla cambia: oltre all’ormai arcinota rassegnazione da parte del popolo castellano e di tutta la popolazione  della Val Tidone dovuta alla presa di posizione del direttore generale Baldino sulla mancata apertura del Pronto Soccorso e sulle relative tempistiche (31 agosto). Detto questo non passa giorno che buona parte della politica piacentina si scagli contro il dg e contro il presidente Bonaccini che lo ha riconfermato. Forse però  non tutti sanno che dal 5 al 25 maggio 2020  c’era la possibilità, attraverso bando, di  proporre ed  inviare le potenziali candidature a Bologna per la posizione di direttore generale per l’Azienda USL di Piacenza. Sapete  quante ne sono pervenute? Nessuna. Dalla provincia di Piacenza non è stato inviato nessun curriculum, nessun un candidato, nessun manager, nessuna alternativa all’ingegner Baldino. Questa è la triste realtà dei fatti. Se poi aggiungiamo che ormai la priorità numero uno è l’ospedale nuovo di Piacenza (ormai gli articoli di giornale e le varie dichiarazioni di politici di ogni schieramento si sprecano) in barba alle priorità che sono sorte post Covid, in barba alla sanità territoriale che sta scomparendo, in barba agli abitanti della Vallata ed infine in barba ad ogni logica ambientalista, ed ecco che il quadretto è completo. Credo doveroso che i castellani e gli abitanti della vallata sappiano queste cose, abbiamo tutti bisogno di risposte, risposte chiare in particolare modo da chi vive la realtà politica regionale e nazionale. Il tempo per le domande, le interrogazioni o chiarimenti è finito: vorremmo delle risposte. Mi arrendo al fatto che la  difesa della sanità territoriale forse (condizionale d’obbligo) interessa a pochi, spesso lasciati soli a gridare come Don Chisciotte contro i mulini a vento, inoltre è ormai evidente che non sia funzionale per accalappiare voti o consensi, tutto questo è sotto gli occhi di tutti. Molto più semplice giocarsi la “carta vincente” di un ospedale nuovo, 250 milioni investiti e con tempistiche di realizzo titaniche, per cercare di rimanere in testa ai sondaggi di gradimento. Chiedere risposte chiare ed oneste  per questa situazione è come chiedere al Governo americano chi ha ucciso Kennedy. Anche questa è l’Italia».

Carlo Juri Tosca

Consigliere di maggioranza del Comune di Castel San Giovanni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento