La proposta di Foti: il Difensore civico svolga le funzioni di Garante per la salute

Cinque i commi che compongono il progetto di legge di un articolo

La funzione di Garante per la salute venga svolta dal Difensore civico. Questa è la proposta presentata da Tommaso Foti, consigliere regionale di Fratelli d'Italia-An, attraverso un progetto di legge depositato oggi. Il nuovo garante, istituito lo scorso 8 marzo con la legge nazionale 24 (disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie), potrà essere interpellato da ogni paziente, a titolo gratuito, per segnalare le disfunzioni del sistema di assistenza sanitaria e socio-sanitaria. A seguito della segnalazione, e dopo un'accurata verifica, il Difensore potrà intervenire a tutela del diritto leso.

Foti spiega che il Difensore civico "potrà avanzare suggerimenti sui provvedimenti organizzativi e normativi che riterrà necessari" durante l'annuale relazione che da prassi svolge per dare conto della sua attività all'Assemblea. Cinque i commi che compongono il progetto di legge di un articolo.

Nel terzo, Foti delinea il metodo di verifica delle segnalazioni: il Difensore civico potrà acquisire gli atti anche digitalmente e una volta confermata la fondatezza interviene con i poteri e le modalità che anche adesso disciplinano la sua attuale attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento