«La sinistra ha portato il degrado in città. A Piacenza serve aria fresca in tutti i sensi»

Patrizia Barbieri, candidato sindaco del centrodestra, ha preso parte all’iniziativa PuliAMO il Parco, promosso dal comitato Baia del Re

La Barbieri durante l'iniziativa a Baia del Re

“La vera attenzione ai problemi passa considerando anche le realtà di verde che non hanno le caratteristiche dell'enorme parco cittadino. La sinistra ha portato il degrado in tutte le zone della città e la soluzione non è solo piantare 100 alberi, ma avere a cuore l'interesse di tutti e sull'intero territorio”. Lo sostiene Patrizia Barbieri, candidata sindaco del centrodestra, che nel pomeriggio del 23 aprile ha preso parte all’iniziativa PuliAMO il Parco, promosso dal comitato Baia del Re.

“Dopo alcuni giorni di apprezzabile silenzio – ha aggiunto Patrizia Barbieri - ieri il candidato del PD Paolo Rizzi ha deciso di regalarci una pagina di pura demagogica propaganda elettorale, tipica dei suoi predecessori e della sinistra. Nel suo pindarico volo fatto di nuove piste ciclabili, verde e giochi per bambini, il candidato del PD ci promette addirittura 100 nuovi alberi da piantare in città. In tutto questo parlare si dimentica della città che l’amministrazione da cui cerca di tenersi lontano ma di cui è la più diretta prosecuzione ci lascia in eredità: una città abbandonata al degrado, trascurata nel verde e nelle piste ciclabili, sporca e sempre più inquinata, grazie a scelte scellerate come ad esempio il senso unico imposto nel primo tratto di Corso Vittorio Emanuele, che ha reso Via Venturini una vera e propria camera a gas”.

“A Piacenza oggi c’è bisogno di aria fresca da respirare, in tutti i sensi – prosegue la candidata del centrodestra - Non è più tempo di girotondi di parole, di fumo negli occhi e di promesse da marinaio, servono idee nuove e soluzioni realizzabili. Per questo, il programma elettorale e di governo del centrodestra che rappresento unisce l’esperienza amministrativa alla concretezza e alla determinazione. In campo ambientale riteniamo che prima di qualsiasi intervento a spot, si debba seriamente pensare alla realizzazione di un nuovo asse viabilistico a Nord che riduca il carico di auto e di camion sull’asse via Emilia Pavese-Piazzale Torino-Via XXI Aprile. Di pari importanza pensiamo sia la valutazione dell’impatto ambientale della centrale Edipower, come fondamentale è mantenere e curare i polmoni verdi di questa città. Da questi nodi discendono poi tutte le altre scelte e soluzioni da adottare per affrontare i temi dell’inquinamento, del decoro urbano e dell’ambiente, prendendosi cura dell'intero territorio”.

“Per anni abbiamo assistito a tante promesse tradite e a fatali errori – conclude Patrizia Barbieri - Abbiamo la consapevolezza di rappresentare l’unica alternativa al PD e alle sue politiche, che anche per quanto riguarda l’ambiente, la cura del verde, la viabilità e la salute dei cittadini si sono rivelate fallimentari.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento